BENVENUTI NEL SITO UFFICIALE DI
EMANUELA MACCARANI

ALLENATRICE DELLA SQUADRA NAZIONALE ITALIANA DI GINNASTICA RITMICA

"Ha portato le ragazze della GINNASTICA RITMICA a far sventolare il tricolore sui podi di tutto il mondo"

CAMPIONATI DEL MONDO

2009
MIE'
2010
MOSCA
2011
MONTPELLIER


Emanuela Maccarani presenta il libro "Questa squadra La ginnastica ritmica, la mia vita"

Intervengono: Ilaria Brugnotti, giornalista e coautrice, e Lia Capizzi, giornalista Sky.

Mondadori Megastore - Libreria Mondadori MI Marghera VIA MARGHERA, 28 MILANO

Questa squadra non è una semplice biografia, né tantomeno un racconto. È un’espressione verbale. «Questa squadra»: così Emanuela definisce le ragazze che si sono avvicendate nel corso degli anni nella rosa della Nazionale. Questa squadra che ha vinto, fino a oggi, 132 medaglie, fra cui tre titoli mondiali e due medaglie olimpiche. E che continua a inseguire, su quella pedana, i propri sogni. Un giorno, nell’estate del 2010, le ho detto, quasi per scherzo: «Manu, perché non scriviamo la tua storia e quella di queste ragazze?» Ricordo ancora l’espressione del volto e la sua risposta: «Se te la senti…» Sì, me la sono sentita. Così ci siamo trovate, per mesi, sedute una di fronte all’altra, con il registratore acceso, a incidere aneddoti, episodi, ricordi, e non solo quelli belli, emozioni… Ho raccolto tutto in questo libro, che, partendo dal primo titolo iridato, ripercorre la storia di Emanuela e delle Farfalle. Lei che, con le sue forze, è arrivata in cima al mondo, scrivendo il capitolo più importante della storia della ginnastica ritmica italiana. Ma non solo: anche la metamorfosi delle Farfalle, diventate Leonesse. Pronte ad affrontare l’arena.

Emanuela Maccarani nasce a Milano il 20 settembre 1966, diplomata ISEF, giudice nazionale e internazionale. È tecnico con brevetto FIG di terzo livello. Allenatrice responsabile della Squadra Nazionale dal 1997, può contare nel suo palmarès 132 medaglie, fra cui l’argento all’Olimpiade di Atene nel 2004, il bronzo ai Giochi di Londra nel 2012 e tre titoli mondiali assoluti vinti, consecutivamente, nel 2009, 2010 e 2011.

Ilaria Brugnotti nasce a Milano il 19 agosto 1976. Giornalista professionista, laureata in Storia del Teatro e dello Spettacolo all’Università degli Studi di Milano, ex ginnasta, poi tecnico e giudice, è autrice e conduttrice televisiva per Reteconomy e RepubblicaTv. Collabora con «La Gazzetta dello Sport», la rivista federale «Il Ginnasta» e, all’Olimpiade di Londra, ha commentato la ginnastica per il canale SKY 3D. Nel 2008 ha creato il sito www.ginnasticaritmicaitaliana.it


Follonica - Gran Galà della Squadra Olimpica di Ginnastica Ritmica

Giovedì 22 settembre alle ore 21 si svolgerà, al PalaGolfo di Follonica, il Gran Galà della Squadra nazionale di ginnastica ritmica, per festeggiare quattro anni di successi, coronati dall’Olimpiade di Rio. Tanti gli artisti presenti alla serata che hanno deciso di omaggiare le splendide Farfalle Azzurre. “Devo dire che organizziamo questo Gala – ha spiegato l’allenatrice Emanuela Maccarani – a chiusura di un ciclo così importante, così bello. Doveva essere necessariamente celebrato con una festa in grande stile. Tutte e dieci le ginnaste del Centro tecnico, come già accaduto per il Gala di Desio, si esibiranno sulla note della musica dal vivo. Anche in questa occasione, ci sarà la sinergia fra diverse forme artistiche, dalla danza, alla musica, alle video proiezioni. L’amministrazione comunale di Follonica – ha aggiunto Emanuela – vuole salutare le atlete che lasceranno la squadra e comunque festeggiare il quarto posto dei Giochi. Un plauso alla grande responsabilità che hanno saputo sostenere e dimostrare sulla pedana di Rio. Tutta Follonica ha sostenuto le nostre Farfalle, dunque è giusto che la festa si svolga qui”.

Tra gli ospiti artisti:

Ingresso a offerta libera: tutto il ricavato sarà devoluto alle popolazioni terremotate.


Olimpiadi, ginnastica ritmica: azzurre giù dal podio: quarte

Un passo indietro per l'Italia, bronzo a Londra, e in formazione rinnovata per i 4/5. Oro alla Russia, davanti a Spagna e Bulgaria

Si fermano ai piedi del podio le farfalle della ritmica, com'era accaduto a Pechino otto anni fa. E l'Italia olimpica colleziona un altro quarto posto, il decimo della serie. Le azzurre arrivano in zona mista e inevitabilmente scappa qualche lacrima: la Russia è più avanti di tutte, poi la Spagna e la Bulgaria finiscono appaiate, quindi l'Italia. "Colpa" di un errore nella prima rotazione, un rimbalzo del nastro a terra, qualcosa di minimo, di impercettibile, di cui il 99 per cento del pubblico magari neanche si è accorto. La curva italiana dell'arena rimane senza parole dietro lo striscione: "Regalateci un sogno e ali azzurre per volare con voi"

SOTTOVALUTATO — Ma si torna al momento incriminato. "Il primo giudizio va bene, ma il secondo? Al secondo se c'è la perfezione, e le ragazze erano state perfette, ti aspetteresti un riconoscimento del tipo di quello dato alla Russia. E invece ci assegnano la stessa nota della Bulgaria, che con tutto il rispetto è' stata sopravvalutata". Emanuela Maccarani, la guida storica delle nostre farfalle, non nasconde la sua delusione. E fa un appello: "Abbiamo bisogno di visibilità, di contratti, di soldi. E lo dico non in polemica con la Federazione, che ha fatto tutto il possibile, ma bisogna trovare delle risorse private perché così è difficile andare avanti. E poi la Rai, non è possibile che l'esercizio in qualificazione di sabato sia andato in differita...".

IL RITIRO DI MARTA — Le ragazze mischiano emozione e rimpianto. Si capisce che stanno ancora dentro un sogno da cui inevitabilmente fanno fatica a uscire. Marta Pagnini, la capitana, a 23 anni, dice però "io finisco qui". "Ma non ci abbandonerà", aggiunge la Maccarani facendo pensare che potrà collaborare con un altro ruolo al nuovo ciclo delle farfalle. Anche Camilla Patriarca dice che ci deve pensare: "C'è anche tanta rabbia. Perché questo gruppo è bellissimo e abbiamo fatto un grande lavoro insieme, soprattutto quest'estate, la medaglia la meritavamo". Mentre Sofia Lodi vuole "eliminare per un po' tutti i pensieri" per scegliere che cosa fare nel futuro. Alessia Maurelli guarda invece già avanti: "Oggi abbiamo dato il cento per cento, e' stato e resta un momento magico quello che abbiamo vissuto, E ci prenderemo la rivincita". Martina Centofanti racconta che sul padre, Felice, l'ex calciatore, "l'ha caricata fino all'ultimo". Anche lei tirerà avanti: "E saremo più forti di prima".


RIO 2016: Farfalle quarte, Oro alla Russia

Si è appena conclusa la finale del Concorso Generale riservato alla competizione a squadre. Le Farfalle (Marta Pagnini, Camilla Patriarca, Sofia Lodi, Alessia Maurelli e Martina Centofanti) chiudono i Giochi Olimpici di Rio 2016, ai piedi del podio con il totale di p. 35.549 (5 nastri p. 17.516 – cerchi/clavette p. 18.033).

Dopo un quadriennio che le ha viste ai vertici delle classifiche (5 titoli mondiali, 1 titolo europeo e 26 medaglie conquistate nelle tappe di World Cup), le azzurre allenate da Emanuela Maccarani non sono riuscite a riconfermare il titolo conquistato a Londra 2012. Un sogno sfumato per le azzurre, protagoniste di una gara esemplare che riconferma nuovamente l’alto valore della scuola italiana. Discutibile solo il punteggio attribuito alla formazione azzurra nella prova con cerchi/clavette, dall’alto valore tecnico, eseguita senza errori, che avrebbe quindi meritato un punteggio nettamente superiore al 18.033.

La competizione, è stata vinta dalla Russia (p. totale 36.233), che riconferma il titolo olimpico ottenuto a Londra 2012. Al secondo posto, al di là di ogni pronostico, medaglia d’argento per la Spagna (p. 35.766), protagonista di una gara regolare. Terzo posto per la Bulgaria (p. 35.766) che ieri in qualifica ha avuto accesso alla finale in 7a posizione.

Qui la classifica completa della finale a squadre.


Baku: Dopo il Bronzo nel concorso generale, Farfalle d'argento nel "misto"! Quarte ai 5 nastri. Da ora concentrate su Rio

Dopo il bronzo vinto nel concorso generale di ieri, la Squadra Nazionale di Ginnastica Ritmica conclude la World Cup di Baku con un'altra medaglia, quella d'argento nella finale ai 2 cerchi e 6 clavette. 18.500 il punteggio delle azzurre che - migliorando di una posizione il ranking dell'esercizio misto rispetto all'ultima tappa di Kazan, e cancellando definitivamente l'amaro 7^ posto degli Europei di Holon - si lasciano alle spalle un Spagna ferma a quota 18.300. Oro alla Russia in testa con un 19 tondo. L'altra finale, invece, con i 5 nastri, ha visto le Farfalle Marta Pagnini, Camilla Patriarca, Martina Centofanti, Alessia Maurelli, Andreea Stefanescu (C.S. Aeronautica) e Sofia Lodi (Brixia Brescia) archiviare la trasferta azera ai piedi del podio con il totale di 18.200, a solo mezzo decimo dalle iberiche, stavolta di bronzo. Primo e secondo posto vanno a Israele (18.500) e Russia (18.350). L'Italia di coach Maccarani e della DT Piazza si conferma, così, ai massimi livelli della scena internazionale quando mancano meno di due settimane alla XXXI Olimpiade di Rio de Janeiro.


Baku: è il final round delle World Cup! le Leonesse in Azerbaijan, poi tutte a Rio.

Al via l’ultima tappa stagionale di Coppa del Mondo di Ginnastica Ritmica in scena a Baku, in Azerbaijan, dal 20 al 25 luglio. Dopo il Preolimpico disputatosi a Follonica lo scorso week end tra Italia/Russia/Israele, l’atto conclusivo del circuito FIG rappresenta l’ultima uscita internazionale per le Farfalle azzurre e per l’individualista Veronica Bertolini prima dei Giochi Olimpici di Rio de Janeiro 2016. La partenza è fissata per domani, ore 10:30, dall’aeroporto di Roma Fiumicino con il volo TK 1862. La squadra d’Insieme sarà composta da Marta Pagnini, Camilla Patriarca, Alessia Maurelli, Martina Centofanti e Andreea Stefanescu dell’Aeronautica Militare e da Sofia Lodi della Brixia Brescia. Sulla pedana della Milli Gymnastica Arenasi – per un ultimo rodaggio in vista della rassegna a cinque cerchi - si esibirà anche Veronica Bertolini (San Giorgio ’79), quattro volte campionessa assoluta e reduce dal 9° posto All-around e dal 4° al nastro alla World Cup di Kazan. Completano la missione guidata dalla head coach Emanuela Maccarani – per l’occasione anche responsabile di delegazione – la tecnica Valentina Rovetta, il coreografo Gjergi Bodari, il fisioterapista Alessandro Petri e l’ufficiale di gara Elena Aliprandi. Come da programma, le giornate di venerdì e sabato saranno dedicate alle qualificazioni (individuali e gruppi), mentre domenica andranno in scena le finali di specialità.


Farfalle azzurre volano a Kazan per la penultima tappa di Coppa del Mondo

Dall’8 al 10 di luglio, a Kazan (RUS), la Squadra Nazionale di Ginnastica Ritmica si prepara a disputare la penultima tappa di Coppa del Mondo della stagione - la finalissima è a Baku dal 22 al 24 luglio – a quasi un mese di distanza dai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro.

Prima di volare in Brasile, però, le Farfalle (foto FGI) di Emanuela Maccarani affronteranno Israele e Russia nella preolimpica del prossimo 16 luglio a Follonica. Tra gli obiettivi delle azzurre, in pedana con Marta Pagnini, Andreea Stefanescu, Camilla Patriarca, Sofia Lodi, Alessia Maurelli e Martina Centofanti – tutte ginnaste del C.S. dell’Aeronautica Militare – c’è sicuramente la voglia di riscatto dopo la buia prestazione agli Europei di Holon, ma soprattutto quello di rifinire un esercizio che in Sud America potrebbe fare la differenza. L’appuntamento in terra tatara è storicamente una delle tappe più ostiche del circuito FIG– a Kazan l’Italia non è mai salita sul podio nelle precedenti edizioni del quadriennio – e dunque un buon rodaggio in vista dei Giochi per il sestetto campione iridato con i 2 cerchi e le 6 clavette.

La due giorni di gara verrà trasmessa in diretta streaming, in esclusiva per l’Italia, sul canale You Tube FGI. Sabato andranno in onda la finale del concorso generale d’insieme (5 nastri, 6 clavette + 2 cerchi) e le migliori otto per attrezzo (cerchio, palla, clavette e nastro); mentre domenica toccherà alle specialità dei gruppi: i 5 nastri e l’esercizio misto.


Holon - Campionati d'Europa di Ginnastica Ritmica

Le Farfalle azzurre si devono accontentare della medaglia di legno europea, alle spalle delle campionesse Russe, della Bioelorussia e di Israele

La squadra italiana di ginnastica ritmica finisce ai piedi del podio nel Concorso generale dei campionati d’Europa in corso ad Holon, in Israele. Le Farfalle di Emanuela Maccarani, con il punteggio complessivo di 35.933 - frutto del 17.983 (D. 8.950 E. 9.033) nell’esercizio con i 5 nastri e del 17.950 (D. 8.950 E. 9.000) in quello con i 2 cerchi e le 6 clavette, sfiorano la medaglia di bronzo per un pugno di decimi, al termine di due esecuzioni senza errori. La Russia conserva il titolo continentale, che vinse nell’edizione precedente, a Baku 2014, precedendo proprio l’Italia. Anastasia Bliznyuk ,Anastasiia Maksimova, Kseniia Ppliakova, Anastasiia Tatareva e Maria Tolkacheva con il totale di 37.408 si lasciano alle spalle la Bielorussia, argento a quota 36.849 e le padrone di casa di Israele, terze con 36.549. Le azzurre Marta Pagnini, Alessia Maurelli e Camilla Patriarca, Sofia Lodi e Martina Centofanti , con la riserva Andreea Stefanescu, avranno ora a disposizione le finali di specialità in programma domenica 19 giugno (Diretta Rai Sport 1 dalle 16.00 alle 17.20) per cercare di conquistare quella medaglia sfuggita loro di un soffio.


Holon - La Nazionale di Ritmica in partenza per gli Europei in Israele

Prende il volo oggi, destinazione Holon, Israele, la delegazione azzurra che dal 17 al 19 giugno sarà impegnata nella 32ª edizione dei Campionati d’Europa di Ginnastica Ritmica. Dopo la rassegna continentale dei grandi attrezzi, svoltasi a Berna, i riflettori dell’UEG si accendono sul nastro e le clavette, la palla e il cerchio, i piccoli strumenti di un’altra sconfinata passione della nostra Federazione. A guidare la missione italiana lo stesso Presidente Riccardo Agabio, accompagnato dalla Direttrice Tecnica Nazionale Marina Piazza, impegnata a sua volta nella funzione di ufficiale di gara insieme ad Elena Aliprandi. Sulla pedana della Sport Hall “Toto Holon” vedremo dunque in azione le Farfalle di Emanuela Maccarani, coadiuvata come sempre dall’assistente Valentina Rovetta e dall’insegnate di danza Gjergj Bodari. La squadra sarà composta dalle quattro rappresentanti del Gruppo Sportivo dell’Aeronautica Militare – Marta Pagnini, Andreea Stefanescu, Alessia Maurelli e Camilla Patriarca – da Sofia Lodi (Brixia Brescia) e Martina Centofanti (S.G. Fabriano).


“Golden Butterfly Gala”

Domenica 17 aprile, alle ore 21, al PalaDesio, i riflettori si accenderanno sulla pedana delle Campionesse del Mondo di Ginnastica Ritmica, pronte a regalare – ai tanti appassionati – nuove emozioni. Dal 2009, il Galà è ormai un appuntamento irrinunciabile per vedere dal vivo le performances delle atlete allenate da Emanuela Maccarani.

Così, il Capitano Marta Pagnini, Andreea Stefanescu, Camilla Patriarca, Alessia Maurelli, Sofia Lodi, Martina Centofanti, Arianna Facchinetti, Beatrice Tornatore, Giulia Di Luca e Agnese Duranti sono pronte a mettere in scena uno spettacolo straordinario dove la complessità e l'eleganza del gesto tecnico della ginnastica ritmica – ricco di elementi e difficoltà – entra in sinergia con numerose forme artistiche, dalla danza alla musica. Ma non solo: ci sarà la possibilità di ammirare il programma olimpico: l'esercizio ai 5 nastri, dove le Farfalle sono Campionesse del Mondo in carica, completamente rinnovato rispetto al 2015, costruito su un medley omaggio al “made in Italy” e la composizione alle 6 clavette e 2 cerchi, sulle note del “Faust” di Charles Gounod, reso ancora più complesso e spettacolare, rispetto all'anno precedente.

“Il Golden Butterfly Gala è un omaggio alle nostre Campionesse – ha dichiarato Emanuela Maccarani, in queste ore impegnata con tutto lo staff della Nazionale nell'organizzazione dell'evento – e come sempre, non mancheranno ospiti d'eccezione a impreziosire una manifestazione unica nel suo genere. Domenica sera con noi, sulla pedana, ad accompagnare con la loro arte le nostre ragazze, ci saranno Luca Bizzarri, il pianista Luca Ratti, la soprano Olga Angelillo, il Maestro Vincenzo Zitello compositore e arpista, il ballerino del Corpo di Ballo del Teatro Alla Scala Edoardo Caporaletti, il pianista Davide Locatelli, la cantante pop Martina Rattà e la band “Antani Project”. Quest'anno avremo anche la performance dal vivo dei “Gemeliers”, duo spagnolo vincitore di 4 dischi di platino, appena sbarcati sul mercato discografico italiano”.

Insomma, una serata ricca di emozioni e di... Sorprese! Appuntamento da non perdere, a pochi mesi di distanza dai Giochi olimpici di Rio. Sarà anche l'occasione per ripercorrere un quadriennio fatto di successi, culminato nel 2015 con la vittoria del titolo mondiale ai 5 nastri.

I biglietti si possono acquistare presso la biglietteria del Palazzetto, il costo è di euro 15,00 posto unico.


PESARO COPPA DEL MONDO: Coppa del Mondo: LE FARFALLE FANNO EN PLEIN DI ORI..!!!!!

Le Farfalle azzurre (Marta Pagnini, Camilla Patriarca, Alessia Maurelli, Sofia Lodi e Martina Centofani) fanno l'en plein di medaglie d'oro. Dopo la vittoria del Concorso generale, salgono sul gradino più alto del podio anche nelle finali di specialità ai 5 nastri e alle 6 clavette e 2 cerchi. L'impresa compiuta dalle atlete allenate da Emanuela Maccarani, all'Adriatic Arena di Pesaro, ha messo in luce un'ottima preparazione dell'intera squadra, nonostante siano le prime uscite internazionali. Un anno importante che culminerà, ad agosto, con l'Olimpiade di Rio de Janeiro.

"unite e forti" — "Pesaro è un appuntamento pazzesco – ha dichiarato il Capitano Marta Pagnini, prima della cerimonia delle medaglie – perché per noi è sempre un'emozione scendere su questa pedana, quest'anno ancora di più perché è l'anno olimpico. Ci siamo sentite davvero bene, unite e forti. C'è un grande lavoro dietro, non solo fisico ma anche psicologico perché queste sono gare lunghe e faticose. È un punto di partenza, perché non possiamo mollare nemmeno un secondo". Nemmeno qualche giorno di riposo, perché il prossimo 17 aprile andrà in scena al PalaDesio, il Golden Butterfly Gala che le vedrà nuovamente protagoniste.

Concorso Generale:
Italia : 5 Nastri 18.200
Italia: 6cerchi/2clavette: 18.000

Finali:
classifica squadre (5 nastri):
1.ITA 17,950; 2.ISR 17,500; 3. BUL 17,450

6cerchi/2clavette:
1.ITA 17,850; 2.BLR 17,600; 3. ISR 17,550)


Stoccarda --- L'Italia festeggia Rio ai piedi del podio mondiale!

La Squadra italiana di Ginnastica Ritmica chiude con 34.782 ai piedi del podio mondiale a 118 millesimi di distacco dal bronzo, conquistato dalla Spagna con 34.900. Il titolo all-around 2015 va alla Russia, che con il totale stratosferico di 36.266 lo strappa alla Bulgaria, campione uscente e medaglia d’argento a quota 35.583. Russia che con questa vittoria porta a 7 medaglie d’oro il suo bottino tedesco, dopo i successi di Kudryavtseva e Mamun e il primo posto nel Concorso individuale per Nazioni. Il team guidato da Emanuela Maccarani - composto da Marta PAGNINI, Andrea STEFANESCU, Camilla PATRIARCA (G.S. Aeronautica Militare), Alessia MAURELLI (O. Putinati Ferrara), Sofia LODI (Brixia Brescia) e Martina CENTOFANTI (S.G. Fabriano) - dopo una straordinaria prova sulle note del Faust” di Charles Gounod con i due cerchi e le sei clavette da 17.716 (D.8.950 E.8.766), specialità nella quale si è imposto a Kazan nella classifica generale della World Cup 2015, ha pagato la perdita del nastro nella seconda rotazione. La routine montata sull’“All or nothing” di Brand x Music, dopo i due minuti e mezzo d’esecuzione e un ricorso infruttuoso, non è andata oltre un 17.066 (D. 8.600 E.8.466). Le Leonesse azzurre, così, dopo 10 anni – il primo argento del ciclo dell’Accademia di Desio giunse a Baku nel 2005 - e 7 edizioni mondiali consecutive sempre sul podio sono costrette ad assistere alla cerimonia di premiazione da dietro le quinte, con la soddisfazione però di aver centrato la qualificazione olimpica.


Stoccarda - Un ruggito d'oro e d'argento! E suona Mameli anche in Germania

“Tutto o niente”, come il titolo della musica dell’esercizio con i 5 nastri, “All or nothing” di Brand x Music. Le Leonesse azzurre passano dalla gioia di una qualificazione olimpica ottenuta ieri, tra gli appalusi ma a mani vuote - per la prima volta giù da un podio del Concorso generale mondiale - all’oro nella finale di specialità di oggi, proprio nell’attrezzo dove avevano sbagliato. L’Inno di Mameli risuona così nella Porsche Arena, unico inno nazionale diverso da quello della Russia, che si aggiudica infatti otto titoli, tra individualiste e squadre, dei nove disponibili al 34° Campionato del Mondo di Ginnastica Ritmica. Il successivo argento ai cerchi e clavette conquistato dalle ragazze di Emanuela Maccarani sulle note del Faust” di Charles Gounod, finalmente al di sopra del muro del 18, è la classica ciliegina sulla torta, e il distacco dalle storiche rivali della Federazione di Mosca è tale da potersi fregiare della vittoria di giornata, nella somma dei due attrezzi. In altri termini, nell’all-around virtuale di oggi la spuntano di 25 millesimi le Leonesse di Desio, capaci di portare a 24 medaglie iridate il palmares della FGI. Da dieci anni consecutivi, infatti, la Squadra Italiana dei piccoli attrezzi ci regala successi mondiali, intervallati dall’argento ai Giochi di Atene nel 2004 e dal bronzo di Londra del 2012. Un ciclo vincente senza precedenti soprattutto per un gruppo che nel tempo cambia interpreti e composizioni, mantenendosi sempre ai massimi livelli. Le aviere dell’Aeronautica Militare Marta PAGNINI, Camilla PATRIARCA e Andreea STEFANESCU con le compagne Sofia LODI della Brixia di Brescia (la stessa società di Vanessa Ferrari), Alessia MAURELLI (E. Putinati Ferrara) e l’esordiente Martina Centofanti (SG Fabriano), ci regalano così il 7° oro e il 14° argento di una storia senza fine. Nella finale con i nastri l’Italia con il totale di 17.900 si lascia alle spalle la favoritissima Russia, argento con 17.850, e la sorpresa Giappone, terzo con 17.366. Nei cerchi e clavette – specialità nella quale hanno vinto l’oro in World Cup a Kazan in agosto – le azzurre finiscono di un soffio alle spalle delle russe, precedendo un’ottima Bulgaria. Per la cronaca l’Azerbaijan gareggia al posto della Spagna, terza ieri nel Concorso Generale e costretta al forfait per l’infortunio di una ginnasta. "Abbiamo seguito ieri sera la finale degli US Open - ha svelato la Pagnini - e l'impresa di Aru alla Vuelta. Volevamo a tutti i costi partecipare alla festa dello sport italiano e ci siamo riuscite!"

FINALE 5 NASTRI
1 Italia 8.900 9.000 17.900
2 Russia 8.750 9.100 17.850
3 Giappone 8.700 8.666 17.366

4 Bulgaria 8.600 8.700 17.300
5 Israele 8.500 8.733 17.233
6 Spagna 8.550 8.633 17.183
7 Cina 8.400 8.433 16.833
7 Ucraina 8.400 8.433 16.833

FINALE 2 CERCHI E 6 CLAVETTE
1 Russia 9.050 9.075 18.125
2 Italia 9.000 9.100 18.100
3 Bulgaria 8.900 8.966 17.866

4 Bielorussia 8.800 8.833 17.633
5 Giappone 8.700 8.800 17.500
6 Israele 8.650 8.700 17.350
7 Germania 8.500 8.500 17.000
8 Azerbaijan 8.400 8.166 16.566


Kazan: Niente podio nelle specialità. Ma le Farfalle sono prime nel ranking generale con cerchi e clavette.

La Squadra Nazionale di Ginnastica Ritmica - impegnata nelle finali di specialità della World Cup in corso a Kazan - chiude la trasferta russa con un 6° posto ai 5 nastri (16.750) e un 4° con le 6 clavette/2 cerchi (17.550) dietro a Russia, Bielorussia e Bulgaria.

In virtù della somma di tutte le prove di Coppa del Mondo - comprese quelle di Pesaro, Lisbona e Budapest dove le azzurre si sono sempre distinte vincendo l'oro - l'Italia si aggiudica il primo posto (prima volta per il team guidato da Emanuela Maccarani) nella classifica generale dei cerchi e clavette delle World Cup 2015.

Archiviato il circuito a tappe la Squadra punta adesso ai Mondiali di Stoccarda (GER) - in programma dal 7 al 13 settembre - qualificanti per i Giochi Olimpici di Rio del 2016.


World Cup Budapest: in finale l’Italia è d’oro

Tornano a splendere le Farfalle azzurre (Marta Pagnini, Andreea Stefanescu, Camilla Patriarca, Sofia Lodi, Alessia Maurelli e Martina Centofanti): medaglia d’oro nella finale alle 6 clavette e 2 cerchi. Con il punteggio di 17,650 si lasciano alle spalle la Bielorussia (p. 17,600) e la Russia, medaglia di bronzo (p. 17,600 come la Bielorussia, ma peggior nota di esecuzione).Una grandissima prova di carattere per le ragazze allenate da Emanuela Maccarani e da Valentina Rovetta – a Budapest accompagnate dal coreografo Georgj Bodari – che hanno saputo non solo risollevarsi, ma riscattarsi dalla delusione della prima edizione dei Giochi europei di Baku, nel mese di giugno. Oltre all’oro di questa finale, le Farfalle-Leonesse tornano in Italia con il bronzo conquistato nel Concorso generale di ieri. Quarto posto, invece, (p. 16,500) nella finale ai 5 nastri, vinta dalla Russia. Un ottimo biglietto da visita in vista dell’ultima Coppa del Mondo della stagione, in programma in Russia, a Kazan, fra 15 giorni.

video cerimonia premiazione: https://www.youtube.com/watch?v=I7KhytBiuMM&sns=fb


W l’Italia: bronzo a Budapest

Non era facile scendere in pedana, dopo la cocente delusione di Baku che aveva lasciato con l’amaro in bocca non solo le Farfalle e tutto lo staff, ma anche i tanti appassionati della ritmica. La tappa di Coppa del Mondo di Budapest era una prova importante e le Leonesse azzurre non hanno deluso le aspettative: dopo l’errore di ieri, sul finale, nell’esercizio con i 5 nastri che pareva aver compromesso, in parte, la gara (quarte con p. 16,900), oggi le Vice Campionesse del Mondo hanno tirato la zampata decisiva nell’esercizio con 6 clavette e 2 cerchi. 17,700 la nota attribuita dalla giuria che, dopo il ricorso presentato da Emanuela Maccarani, è salita a 17,850. Un risultato straordinario che proietta le Farfalle sul terzo gradino del podio. L’Italia c’è. Oggi più che mai. Un bronzo che dà la carica. Domani, finali di specialità.

Classifica :
1) Russia 35.650,
2) Israele 34.800,
3) Italia 34750


EUROPEAN GAMES BAKU 2015 : La prima giornata di gara dell' Olimpiade europea, per la ginnastica ritmica (mercoledì 17 giugno), prevede l'assegnazione della prima medaglia per le squadre, al Concorso generale. Le rappresentative (13 in tutto) scenderanno in pedana alle ore 7 (ora italiana). Le Farfalle Vice Campionesse del Mondo (Marta Pagnini, Andreea Stefanescu, Sofia Lodi, Alessia Maurelli, Camilla Patriarca e Martina Centofanti) debutteranno a Baku alle ore 7.58 (ai 5 nastri). Di seguito l'ordine di passaggio:

1. Su SKY SPORT: con la telecronaca di Chiara Lavarello e il commento tecnico di Fabrizia D'Ottavio.

2. Attraverso LA APP ufficiale di Baku 2015 (per smartphone e/o tablet)

3. Sul sito dei Giochi olimpici europei

4. Sul canale Youtube ufficiale dei Giochi (per vedere la diretta scaricare anche: https://proxtube.com/)

Siti dove potrebbe esserci la diretta:

2.russia.tv/
www.tvr.by/televidenie/belarus-5/
www.vesti.ru/
news.sportbox.ru/european_games

Scarica la guida completa della UEG sulla gara


Golden Butterfly Gala – Il Gran Gala della Squadra Nazionale di Ginnastica Ritmica

La squadra nazionale di ginnastica ritmica vice Campione del Mondo e d’Europa in carica presenta il “Golden Butterfly Gala”, uno show dove l’eleganza, la tecnica e la difficoltà del gesto atletico si uniscono alla raffinatezza e alla poesia dell’arte della danza, creando una sinergia unica. Le dieci Farfalle allenate da Emanuela Maccarani, l’allenatrice più medagliata della storia di questo sport,daranno vita a un vero e proprio spettacolo : il pubblico del PalaDesio, sempre numeroso, avrà così la possibilità di ammirare dal vivo non solo le nuove e complesse composizioni del programma tecnico (5 cerchi e 6 clavette /2 cerchi) ma anche coreografie studiate ad hoc per l’occasione, plasmate sulle note della musica suonata dal vivo. Un’esperienza ancor più emozionante e coinvolgente, una delle rare occasioni per poter ammirare dal vivo le farfalle azzurre che nel corso degli anni, hanno vinto tre titoli mondiali, un argento alle Olimpiadi di Atene e un bronzo a Londra 2012. La magia della ginnastica ritmica prende forma sulla pedana del Golden Butterfly Gala.

Domenica 10 Maggio, ore 21.00 – Pala Desio via Agnesi I biglietti si troveranno alla biglietteria del Paladesio al costo di euro 10 ingresso unico


World Cup Pesaro: Ginnastica ritmica, Farfalle d'oro nei 2 cerchi e 6 clavette

Nella finale alle 6 clavette e 2 cerchi le azzurre centrano il gradino più alto del podio. L'allenatrice: "In pedana serve solo non sbagliare. Le componenti artistiche non sono valorizzate" E oro sia. Nella seconda e conclusiva finale alle 6 clavette e 2 cerchi le Farfalle azzurre, dopo un'esecuzione impeccabile, centrano il tanto atteso e meritato gradino più alto del podio, davanti al tifo da stadio presente all'Adriatic Arena di Pesaro. Si conclude così, l'unica tappa italiana di Coppa del Mondo, con una bella vittoria arrivata dopo la delusione del Concorso generale di ieri. A dire il vero la nota dell'esercizio è stata la stessa della prima giornata - 17,850 -, ma nessuno ha potuto far nulla davanti alla forza delle "Farfalle-Leonesse" (il Capitano Marta Pagnini, Andrea Stefanescu, Camilla Patriarca - tesserate per l'Areonautica militare, Sofia Lodi, Alessia Maurelli e Martina Centofanti) che si sono lasciate alle spalle, con un distacco di cinque decimi, la Bielorussia seconda classificata. Male la Russia che ieri aveva beffato l'Italia: oggi la squadra allenata da Irina Viner Usmanova ha concluso la finale con l'attrezzo "misto" in sesta posizione, così come ai 5 nastri vinta da Israele davanti a Ucraina e Bulgaria. In questa specialità le Azzurre sono arrivate ai piedi del podio, complice qualche piccolo errore che tuttavia, non ha fatto perdere la concentrazione necessaria per vincere l'oro nella seconda finale. IL COMMENTO — "Esco da questa tappa di Coppa del Mondo - ha dichiarato Emanuela Maccarani - con le idee ancora più chiare. La falla sta nel codice dei punteggi che non premia e non dà il giusto peso alla componente artistica. Quindi, in pedana, serve solo non sbagliare. Non importa se i nostri esercizi sono di altissimo livello, con diversi rischi e originalità. Bisogna a questo punto eseguire alla perfezione. Da qui si evince che le composizioni spettacolari non sono valorizzate. Tocca riflettere, in vista della qualificazione olimpica. Ci tengo comunque a fare i complimenti alle ragazze perché oggi in pedana hanno dimostrato, ancora una volta, di essere una squadra di sostanza. Erano motivate, nonostante l'argento non meritato di ieri, e non hanno deluso le aspettative dei tifosi. Viviamo in palestra nove ore al giorno, sei giorni su sette - ha continuato l'allenatrice - con me ci sono Valentina Rovetta, Giulia Galtarossa e l'insegnate di danza Gjorgj Bodari. Tutti insieme lavoriamo per realizzare il sogno di queste ragazze: l'Olimpiade di Rio del prossimo anno". classifica(5 nastri): 1.ISR 16,900; 2. UKR 16,850; 3. BUL 16,800; 4. ITA 16,700.


World Cup Pesaro : Coppa del Mondo: farfalle, un argento amaro

Nella tappa italiana di coppa del Mondo, le azzurre recriminano per l'oro mancato. Il presidente federale: "Chiedo a chi giudica di non essere influenzato. C’è ancora un certo timore reverenziale nei confronti della Russia" Ancora podio. Ma soprattutto un’altra medaglia. D’argento questa volta. Anche se, a dirla tutta, l’oro era davvero alla portata delle Farfalle (Marta Pagnini, Andrea Stefanescu, Camilla Patriarca, Sofia Lodi, Alessia Maurelli e Martina Centofanti), protagoniste di due esecuzioni (ieri ai 5 nastri, oggi alle 6 clavette e 2 cerchi) quasi impeccabili, senza errori e nemmeno perdite dell’attrezzo. A differenza della Russia che, invece, fallosa lo è stata, ma ha ottenuto comunque dalla giuria delle note superiori alle nostre. Primo posto per le ginnaste di Madame Irina Viner Usmanova nel Concorso generale della Coppa del Mondo di Pesaro, a poco meno di quattro decimi dalle nostre ragazze. Davvero un divario troppo netto e ingiustificato in assenza di errori da parte delle azzurre che, purtroppo davanti ai tanti tifosi presenti all’Adriatic Arena, non hanno potuto gioire sulle note dell’Inno di Mameli. Una medaglia comunque importante, l’argento ottenuto a Pesaro nel Concorso generale, che sta a significare che le Azzurre di Emanuela Maccarani sono sempre ai vertici delle classifiche internazionali, ma ogni volta devono fare i conti non solo con il possibile errore - sempre in agguato - ma anche con il giudizio soggettivo che questo sport porta con sé. LA POLEMICA — Anche il Presidente di Federginnastica Riccardo Agabio ha espresso rammarico per il risultato ingeneroso: “Mi chiedo, dopo quello che abbiamo visto oggi nell’esercizio alle 6 clavette e 2 cerchi, cosa ancora debbano fare queste ragazze per ottenere ciò che meritano. A livello esecutivo sono state nettamente superiori alla Russia, che è una delle squadre più forti del Mondo e ha degli esercizi articolati e spettacolari. Nessuno lo mette in discussione, ma oggi ha sbagliato. Chiedo a chi giudica di non essere influenzato. C’è ancora un certo timore reverenziale nei confronti di questa nazione. Vorrei - ha insistito Agabio - che si giudicassero le prestazioni sul campo gara, basandosi sulla realtà, senza pregiudizi. Quello che è accaduto oggi fa male in primis a queste ragazze, al pubblico e ai tanti sostenitori presenti sugli spalti, ma soprattutto a questo sport che, nonostante abbia tutte le potenzialità per dare spettacolo, rischia di perdere autorevolezza”. Pienamente d’accordo con le parole del Presidente anche il capitano Marta Pagnini: “Purtroppo è uno sport con una valutazione soggettiva. Io però posso solo dire che non sono delusa perché questa squadra, ancora una volta, ha svolto un ottimo lavoro. Siamo state grintose e abbiamo portato avanti i nostri difficili esercizi nel migliore dei modi”. Dunque un argento che lascia l’amaro in bocca. Ma già si pensa a domani, quando le Farfalle scenderanno in pedana in tutte e due le finali di specialità: ai 5 nastri e alle 6 clavette e 2 cerchi. Classifica - Concorso generale: 1. RUS 35,800: 2. ITA 35,450; 3. SPA 24,150.


World Cup Lisbona: Ritmica, Farfalle vincenti all’esordio “Riconosciuto il nostro valore”

Le azzurre di Emanuela Maccarani vincono la tappa di Lisbona, apertura della stagione di Coppa. La nuova composizionie ai 5 nastri e 2 cerchi e quella alle sei clavette convincono le giurie. La tappa di Coppa del Mondo di Lisbona ha aperto la stagione agonistica internazionale della ritmica. Un lungo percorso che porterà ai Mondiali qualificanti per l’Olimpiade di Rio 2016, in programma il prossimo mese di settembre. La tappa portoghese è stata la prima vera vetrina per mostrare le nuove composizioni della squadra nazionale: ai 5 nastri e ai 2 cerchi e 6 clavette. Due esercizi rischiosi, studiati e creati a pennello da Emanuela Maccarani. Le Farfalle azzurre (il Capitano Marta Pagnini, Andreea Stefanescu, Camilla Patriarca, Sofia Lodi, Alessia Maurelli e la “new entry” Martina Centofanti) così sbaragliano la concorrenza e salgono sul gradino più alto del podio. C.T. FELICE — “Il nostro lavoro è stato riconosciuto e premiato finalmente dalla giuria– ha spiegato Emanuela Maccarani, all’indomani della vittoria – perché abbiamo ginnaste di livello ed esercizi altamente competitivi. C’è da dire che, nonostante due piccole perdite nell’esercizio “misto” abbiamo comunque vinto un oro importante. Questo significa che c’è ancora ampio margine di miglioramento. E il punteggio ottenuto, comunque lusinghiero, di 17,400 ci fa capire che stiamo andando nella giusta direzione. La Russia, che resta fra le favorite, ha combinato un vero disastro nell’esercizio a cerchi e clavette. Gravi perdite, con fuori pedana dell’attrezzo. Per cui, dopo la leadership provvisoria ai 5 nastri, è piombata in quinta posizione. Questo ci fa capire che ora, più che mai, dobbiamo lavorare sull’esecuzione degli esercizi per arrivare a essere impeccabili. Senza sbavature”. SPECIALITA’ — Detto e fatto, perché nelle finali di specialità di oggi, proprio nell’esercizio a cerchi e clavette, le Farfalle hanno migliorato di parecchio la loro prestazione arrivando addirittura a sfiorare i diciotto punti. La nota di 17,900 proietta le Azzurre in vetta alla classifica: un altro successo importante sulla strada per Rio. Squadre, Concorso generale: 1.Italia (34,650); 2.Isr (34,600); 3. Spa (34,000).


DESIO - allenamenti a porte aperte del TEAM ITALIA

Domenica 21 dicembre alle ore 15, al PalaDesio (via Agnesi), le Farfalle della Squadra nazionale aspettano i tifosi per il primo allenamento a porte aperte della stagione. In questa occasione, infatti, le ginnaste mostreranno al pubblico gli esercizi (5 nastri e cerchi /clavette) con il nuovo programma tecnico per il 2015. Nonostante siano trascorsi solo un paio di mesi dall’apertura del Centro tecnico federale di Desio (Accademia nazionale per il lavoro di Squadra), le Vice Campionesse del Mondo sono già in grado di mostrare, con largo anticipo rispetto al passato, due nuove competizioni dall’altissimo contenuto tecnico e artistico che lasceranno ancora una volta a bocca aperta il pubblico. Dunque, quale migliore occasione per augurarsi “Buon Natale”? Le Farfalle vi aspettano… E con loro Babbo Natale. Non mancate!


EMANUELA MACCARANI: LA GINNASTICA RITMICA

http://www.panathlonforli.it/emanuela-maccarani-la-ginnastica-ritmica/


Forlì - Ginnastica ritmica, Emanuela Maccarani al Panathlon Forlì

Ginnastica ritmica: La serata del prossimo 23 ottobre al Circolo della Scranna (611a Manifestazione nella storia del nostro Club) sarà dedicata alla ginnastica ritmica: sarà nostra ospite Emanuela Maccarani allenatrice della Nazionale femminile di Ginnastica Ritmica che nei Campionati Mondiali di Izmir (nello scorso mese di settembre) ha vinto la medaglia d’argento del Concorso generale “all-around”. La sua squadra delle “Farfalle” (così sono soprannominate Marta Pagnini, Andreea Stefanescu, Camilla Patriarca, Sofia Lodi, Alessia Maurelli e Arianna Facchinetti), è infatti giunta seconda, dietro alla Bulgaria e davanti alla Bielorussia.
Emanuela Maccarani, milanese, in nazionale come atleta dal 1982 al 1984, partecipa a due Campionati europei e a due mondiali, nel 1987 inizia la sua carriera da allenatrice. Nel 1996 diventa responsabile della nazionale e da qui inizia un percorso costellato da grandissimi successi, fra cui l’argento olimpico ad Atene nel 2004, la medaglia d’oro ai Campionati del mondo di Baku (2005) soffiata all’eterna rivale, la squadra russa e poi tre titoli mondiali consecutivi dal 2009 al 2011: Mie (Giappone), Mosca e Montpellier.
Per i risultati conseguiti nella ginnastica ritmica, le è stato assegnato nel 2004 l’Oscar “Allenatrice dell’anno” e, nel 2005, ha ricevuto l’onorificenza di Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica; nel 2006 ha ricevuto altresì la Palma di Bronzo al Merito Tecnico CONI. Il 19 aprile 2012 alla cerimonia dei Collari d’Oro al Merito Sportivo riceve per la sua carriera l’onorificenza della Palma d’Oro al Merito Tecnico. Avremo con noi anche il Prof. Bruno Grandi, nostro socio e Presidente della Federazione Internazionale di Ginnastica (FIG).
Ricordiamo ai soci che la prenotazione è obbligatoria, entro e gentilmente non oltre martedì 21 ottobre.


Ginnastica ritmica, Mondiali: Italia d'argento

Il titolo iridato all round sfugge per 167 millesimi e finisce alla Bulgaria. Le campionesse uscenti della Bielorussia di bronzo

Le azzurre della ginnastica ritmica si aggiudicano la medaglia d'argento nella finale all-around dei Campionati del Mondo di Smirne. Marta Pagnini, Andreea Stefanescu, Camilla Patriarca, Alessia Maurelli, Sofia Lodi e la riserva Arianna Facchinetti hanno finito a soli 167 millesimi dalla Bulgaria. Per l'Italia un punteggio complessivo di 34.282. Un argento forse ancor più prezioso di quello vinto a Kiev lo scorso anno. Perché è arrivato dopo aver fatto i conti con vari infortuni e imprevisti. Emanuela Maccarani si è trovata in corsa a sostituire alcune ginnaste, durante l'estate. Otto ore di allenamento quotidiano per sei e, "quando necessario", anche sette volte alla settimana. Così si costruisce un grande team, granitico e forte, in grado, in Turchia, di sfidare i più severi pronostici. Dopo aver rotto il ghiaccio con l'esercizio misto a palle e nastri, le Farfalle, alle 10 clavette, sono entrate in pedana convinte e determinate a conquistare una posizione di prestigio. Degna di chi, negli ultimi anni, si è potuta fregiare, tra l'altro per tre volte, del titolo di Campione del Mondo. E così è stato: il Capitano Marta Pagnini, Andreea Stefanescu, Camilla Patriarca, Sofia Lodi e Alessia Maurelli hanno eseguito un programma ricco di difficoltà con sicurezza e convinzione, riuscendo a scalare l'ennesimo podio mondiale. Un risultato davvero importante perché arrivato in un momento particolarmente delicato: siamo infatti a metà del quadriennio olimpico. "Una medaglia ancora più bella dell'argento di Kiev - dice Emanuela Maccarani dopo la premiazione – perché la concorrenza è sempre più agguerrita. Il livello tecnico, negli ultimi anni, si è alzato e con il codice dei punteggi attuale si rischia davvero di trovare tante squadre divise da pochi centesimi di punto. Bisogna sempre far bene e cercare di non commettere errori, altrimenti si finisce, in un attimo, giù dal podio". E l'errore – grave che non lascia scampo – l'ha commesso, ancora una volta, la tanto attesa Russia che, nelle ultime tappe di Coppa del Mondo e agli Europei di Baku, aveva sempre vinto l'oro. Prosegue la maledizione mondiale della squadra allenata da Irina Viner Usmanova che, con l'uscita di pedana alle 10 clavette sia dell'attrezzo, sia della ginnasta non riesce a conquistare nemmeno la pedana di Smirne. Non solo: in Turchia, il dream team russo finisce giù dal podio, superato dalla squadra bielorussa – terza – che dopo il Mondiale vinto a Kiev, nel 2013, aveva passato un periodo di difficoltà.

i risultati — 1. Bulgaria p. 34,449; 2. Italia (Marta Pagnini, Andreea Stefanescu, Camilla Patriarca, Sofia Lodi, Alessia Maurelli, Arianna Facchinetti) p. 34,282; 3. Bielorussia p. 34,133; 4. Russia p. 33,949.

Guarda le foto - foto di Enrico Della Valle

L'arrivo a Izmir delle Farfalle

Sono arrivate a Izmir anche le Farfalle, al gran completo. Il capitano Marta Pagnini, Andreea Stefanescu, Camilla Patriarca, Sofia Lodi, Alessia Maurelli e Arianna Facchinetti hanno a disposizione qualche giorno di tempo per prendere confidenza con il campo gara. Sabato 27 è in programma il concorso generale a squadre: le atlete allenate da Emanuela Maccarani scenderanno in pedana, pronte a difendere il titolo di Vice Campionesse del Mondo.
Sabato 27 settembre diretta su Rai Sport 1 dalle 13.55-16.15 All Around
Domenica 28 settembre diretta su Rai Sport 1 dalle 13.55-16.50 Finali per atrezzo




Izmir 2014: in bocca al lupo, Forza azzurre!

Ormai è una tradizione irrinunciabile. Una di quelle cose che – chiamala scaramanzia – non possono mancare. Il messaggio di “in bocca al lupo” alle Farfalle, prima di un Mondiale o di una competizione importante (vedi Londra 2012), è iniziato nel 2011, un po’ per caso. Per la “deformazione professionale” della sottoscritta che, abituata a utilizzare la videocamera per lavoro, se la porta sempre in borsa, come se fosse la coperta di Linus.

Con il primo video le Farfalle salirono, per la terza volta consecutiva, a Montpellier, sul tetto del Mondo. Londra 2012: immancabile il sostegno alle atlete. È arrivo il bronzo olimpico. Così come per Kiev, nel 2013, dove però cambiammo la formula di raccolta dei messaggi. Sono stati i tanti amici e sostenitori a inviarmi il loro materiale che, nella sua “semplicità, era reso davvero speciale e… Unico. In Ucraina arrivò la medaglia d’argento. Un’impresa difficile e storica.

Bene: domattina le Farfalle azzurre spiccheranno il volo per una nuova impresa mondiale. A Est, verso la Turchia. E allora: che tradizione sia! Questo il video-messaggio per loro. Ancora più ricco di quello dell’anno precedente. Il video è il frutto della sinergia fra più persone. Un grazie di cuore a tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione del lavoro. In particolare a Grazia, Pasquale Pagnotta, Piero, a tutte le Farfalle che hanno lavorato sodo durante questa lunga estate e che seguiranno la gara dall’Italia; alla famiglia Patriarca al gran completo, ai signori Lodi, a Petronela, ai Maurelli, a Rosella e ai suoi alunni, alle “fan del Capitano Marta Pagnini”, allo staff tecnico che non si sottrae mai a questa missione speciale. Insomma a tutti gli amici delle Farfalle, sempre pronti a sostenerle. Un solo grido: “Forza Azzurre”. Che vi accompagni laggiù e vi sostenga – sempre – sulla pedana di Izmir. In bocca al lupo!

Video
https://www.youtube.com/watch?v=UUPHAA1cjMI


A Follonica, sabato 20 settembre, serata in compagnia delle Farfalle tricolori! A pochi giorni dalla partenza per i Mondiali di Izmir la squadra vice Campione del Mondo e d’Europa aspetta tutti i fan al PalaGolfo (Via Sanzio), per l’ultima straordinaria esibizione, prima della spedizione turca. Alle 21 le ginnaste di Emanuela Maccarani scenderanno nuovamente in pedana, a regalare emozioni. Un appuntamento da non perdere e un modo davvero bello da parte delle nostre ragazze, per salutare la popolazione di Follonica, al termine del lungo collegiale estivo.




WORLD CUP KAZAN

W.C Kazan, si sono svolte le finali riservate alle squadre. Le Farfalle Tricolori hanno ottenuto il 5° posto alle 10 clavette (p. 17,000) e il sesto nell’esercizio palle/nastri con il punteggio di 17,150. Si conclude, così, l’ultima tappa del 2014 del circuito della World Cup. La squadra nazionale, sempre determinata in pedana, ha ora a disposizione due settimane per ultimare la preparazione in vista dei Mondiali di Izmir. Le Farfalle di Emanuela Maccarani sapranno certamente riscattare la prova di Kazan, lottando fino all’ultimo per difendere il titolo di Vice Campionesse del Mondo, conquistato a Kiev lo scorso anno.La finale alle 10 clavette è stata vinta dalla Russia (p. 18,600), staccata di quasi un punto dalla Bileorussia (p. 17,650); terza la Bulgaria con p. 17,550 che, a parimerito con la Bulgaria ottiene l’oro nell’esercizio 3palle/2nastri con il punteggio di 17,650. Terza la Russia con p. 17,600.




WORLD CUP KAZAN

In partenza da Folonica la delegazione azzurra destinazione Kazan, nella Russia centrale, dove dal 5 al 7 settembre si svolgerà l’ultima e importante tappa di Coppa del Mondo. La gara sarà l’ultimo banco di prova in vista dei prossimi Campionati Mondiali in programma a Izmir (Turchia) dal 22 al 28 settembre. Le Farfalle azzurre (il Capitano Marta Pagnini, Andreea Stefanescu, Camilla Patriarca, Sofia Lodi, Alessia Maurelli e Arianna Facchinetti) sono, come sempre accompagnate dall’allenatrice responsabile Emanuela Maccarani, da Valentina Rovetta e dall’insegnante di danza Gjergi Bodari.




PalaGolfo: nuovo allenamento a porte aperte

Sabato 23 agosto, a partire dalle ore 17.30, la Squadra nazionale di ginnastica ritmica aspetta tutti al PalaGolfo di Follonica (via Sanzio), per un nuovo allenamento a porte aperte. Le ragazze di Emanuela Maccarani, vice campionesse del mondo e d’Europa, nella base toscana stanno provando e riprovando la composizioni con le 10 clavette e quella con le tre palle e i due nastri, dopo la trasferta di Sofia un appuntamento importante in preparazione dell’ultima tappa di World Cup di Kazan (Rus) – dal 5 al 7 settembre – e dei Mondiali di Izmir, in Turchia in programma alla fine dello stesso mese. L’ingresso è libero. Non mancate: le Farfalle vi aspettano.


WORLD CUP SOFIA : GINNASTICA RITMICA – L’ITALIA CHIUDE CON DUE MEDAGLIE DI BRONZO. DICHIARAZIONE DEL PRESIDENTE RICCARDO AGABIO E DELL’ALLENATRICE EMANUELA MACCARANI

Sofia (BUL) - Si sono concluse, questo pomeriggio, le finali della gara a squadre della FIG World Cup di Ginnastica Ritmica in scena all’Arena Armeets di Sofia. La Squadra Nazionale italiana, forte e carica del terzo posto conquistato nel concorso generale di ieri (34.800), aggiunge un altro bronzo - questa volta nella finale con le 3 palle/ 2 nastri - al bottino delle delegazione azzurra. Marta Pagnini, Andreea Stefanescu (CS Aeronautica), Sofia Lodi (Brixia Brescia), Camilla Patriarca (CS Aeronautica), Alessia Maurelli (Estense O. Putinati) e Arianna Facchinetti (ASDG Terranuova) totalizzano 17.250 punti, davanti a Giappone (17.200), Ucraina (17.050), Bielorussia (17.050), Spagna (17.050) e Germania (12.350). Sfiorato il podio anche nella finale con le 10 clavette, dove le ginnaste allenate da Emanuela Maccarani hanno ottenuto il quarto posto - in ex aequo con la Bielorussia - a quota 17.250 punti. Dominio assoluto - in entrambe le finali di specialità - della Nazionale russa, capace di sigillare il miglior punteggio della rassegna con il suo 18.100 nella finale 3+2. Sul fronte individuale, Veronica Bertolini (San Giorgio 79) e Alessia Russo (Armonia Riccardo Agabio, Presidente della Federazione Ginnastica d’Italia: “Faccio i miei complimenti alle atlete e all’allenatrice Emanuela Maccarani. Nonostante qualche avvicendamento in squadra e nazioni sempre più competitive, il gruppo si è difeso bene, dimostrandosi ancora una volta protagonista. Un atteggiamento che, certamente, fa ben sperare in previsione dei prossimi Campionati del Mondo (21 – 28 Settembre, Izmir, ndr)”. Emanuela Maccarani, Allenatrice Squadra Nazionale di Ginnastica Ritmica: “Le ragazze sono state bravissime. Una squadra davvero impeccabile sotto il profilo tecnico, capace di mantenere alta la concentrazione durante tutta la gara. Nonostante qualche piccolo errore, le giurie sono rimaste impressionate positivamente, apprezzando le composizioni del gruppo. C’è da dire, poi, che il contesto internazionale si fa sempre più agguerrito, con squadre in corsa a pochi decimi l’una dall’altra. Per questo - e l’Italia lo sta facendo - è fondamentale presentare un prodotto notevole e di livello”.


FOLLONICA - TUTTI AL PALAGOLFO DOMENICA 3 AGOSTO (ore 21:00) PER SPINGERE LE FARFALLE CONTRO IL VENTO DELL'EST

La Squadra Nazionale Italiana di Ginnastica Ritmica sta per spiccare il volo dalla base di Follonica, in Toscana, per l’ottava e penultima gara del Calendario della Coppa del Mondo 2014, in programma a Sofia, il 9 e 10 di agosto. Sulla pedana dell’Arena Armeets, lo stesso impianto dove si sono svolti, a maggio, i Campionati d’Europa di Artistica, vedremo in azione Marta Pagnini, Andreea Stefanescu , Camilla Patriarca , Sofia Lodi, Alessia Maurelli. La ginnasta di Rivoli, che partecipò come riserva agli Europei di Baku del giugno scorso, subentra in entrambi gli esercizi in sostituzione dell’infortunata Valeria Schiavi , mentre al suo posto, sulla panchina bulgara, vedremo la bollatese Arianna Facchinetti . Dopo le prove di Debrecen, Stoccarda, Lisbona, Pesaro, Tashkent e Minsk, la manifestazione itinerante della FIG fa dunque tappa a Sofia con la “Dundee” World Cup, prima di chiudere la stagione a Kazan dal 5 al 7 settembre. E quella russa sarà una specie di prova generale considerato che di lì a poco, dal 21 al 28 settembre, si disputeranno i Mondiali di Izmir, in Turchia. In vista dei due appuntamenti estivi e, soprattutto, della rassegna iridata, di cui detengono un paio di medaglie d’argento (All-around e 10 clavette) conquistate a Kiev nel 2013, le Farfalle di Emanuela Maccarani, cercano di fare il solito pieno di energia ed entusiasmo aprendo le porte del PalaGolfo ai loro tanti estimatori. Domenica 3 agosto, infatti, a partire dalle ore 21.00 al PalaSport di Via Sanzio sarà possibile assistere, gratuitamente, ad un allenamento delle vice campionesse d’Europa e del Mondo. La Pagnini e compagne proveranno più di una volta la routine con le 10 clavette sulle note del classicissimo Dies Irae (brano tratto dal Requiem di Verdi) e l’altra con le 3 palle e i 2 nastri sul coinvolgente remix tra Du Hast dei Rammstein e Animals di Martin Garrix. Ma non finisce qui, perché i tanti appassionati della Ritmica potranno assistere anche alle esibizioni tecniche delle individualiste provenienti dal collegiale di Pescara. In base alle indicazione della DTN Marina Piazza la due volte campionessa italiana assoluta Veronica Bertolini e Giulia Di Luca, entrambe della San Giorgio ’79, con le teatine Alessia Russo e Carmen Crescenzi (Armonia d’Abruzzo Chieti) hanno raggiunto la squadra a Follonica per completare la preparazione. Occasione unica per ammirarle tutte dal vivo.



Farfalle d’argento nel cielo di Baku

Le Farfalle d’argento

Le Farfalle si tingono d’argento: a Baku conquistano una meritatissima medaglia d’argento (con il totale di p.34,749), dopo una bella gara condotta con tenacia e tanta determinazione. Marta Pagnini, Andreea Stefanescu, Camilla Patriarca, Valeria Schiavi, Sofia Lodi e Alessia Maurelli ripetono, così, l’impresa di Kiev e, da oggi, sono non solo vice Campionesse del Mondo ma anche d’Europa. Meglio di loro solo la Russia catapultata in cima alla classifica generale con il totale di p.36,566. Male la Bielorussia, campione del mondo in carica che, dopo l’esordio positivo alle 10 clavette, nell’esercizio 3palle/2nastri commette una serie di errori incredibili e con l’umiliante punteggio di 10,400 si ritrova in 17a posizione su 21 squadre partecipanti. Terza la squadra di Israele, con il totale di p. 34,383. Dunque un’altra splendida conquista per le Farfalle azzurre allenate da Emanuela Maccarani che assieme a Valentina Rovetta e al coreografo Georgj Bodari hanno portato a termine un’altra missione difficile.

Video

Italy 10 clubs Final - European Championships Baku 2014
https://www.youtube.com/watch?v=x_igx_KtVGs

Italy 3 balls + 2 ribbons Final - European Championships Baku 2014
https://www.youtube.com/watch?v=I2BiHkUinX0



Europei di Ginnastica Ritmica a Baku

Si avvicinano i 30° Campionati Europei di ginnastica ritmica. Dal 13 al 15 giugno le stelle della ginnastica internazionale saliranno sulla pedana della National Gymnastics Arena a Baku, in Azerbaijan. Prenderanno parte alla competizione 33 nazioni, sia con le proprie ginnaste junior che senior. Le prime ad esibirsi saranno proprio le atlete più giovani, che da venerdì 13 giugno porteranno davanti ai giudici cerchio e palla, seguite in serata dalle squadre della categoria Senior con gli esercizi alle 10 clavette e alle 3 palle e 2 nastri. Per l’Italia partecipano alla gara di squadra Marta Pagnini, Camilla Patriarca, Valeria Schiavi Andreea Stefanescu,Sofia Lodi , Alessia Maurelli .mentre le Juniores inviate in terra azera sono Letizia cicconcelli, Arianna Malvasi, Ginevra fiore Parrini e Maria Vilucchi. Sabato 14 giugno saranno sempre le ginnaste junior ad aprire la seconda giornata, questa volta in pedana con clavette e nastro, mentre dalle 17,00 (ora locale) inizia lo spettacolo delle individualiste, costrette in poco più di quattro ore a presentare tutte e quattro le routine. Non sono previste delle finali per attrezzo, pertanto alla fine delle esibizioni sarà nominata la nuova campionessa europea. Sicuramente sarà decisiva la tenuta di gara a definire la vincitrice di questa rassegna, dove solo le 20 migliori individualiste senior degli

Domenica 15 giugno avranno invece luogo le finali per attrezzo per le ginnaste junior e per le squadre. Le gare delle atlete senior verranno trasmesse in streaming su

http://eurovision.digotel.com/ueg/index.html
http://www.ueg.org/files/news/editor/files/ECh%20RG%20Baku%202014%20-%20Drawing%20of%20lots%281%29.pdf
http://baku2014.agf.az/application/index.php


Desio

La delegazione azzurra è partita alla volta di Tashkent, capitale dell’Uzbekistan dove, dal 22 al 24 maggio p.v., è in programma una nuova tappa di Coppa del Mondo . Emanuela Maccarani ha convocato per questa trasferta le Farfalle tricolori (Marta Pagnini, Andreea Stefanescu, Camilla Patriarca, Valeria Schiavi, Sofia Lodi e Alessia Maurelli). Tashkent sarà l’ultima di World Cup prima della partenza per i Campionati europei di Baku, in programma dal 9 al 15 giugno.


Desio - allenamento a porte aperte del Team Italia

Sabato 17 Maggio ore 15.00 al Paladesio allenamento di controllo della squadra nazionale di GR in preparazione ai prossimi impegni agonistici di W.C a Taschent (Uzbekistan), ingresso libero.


DESIO - BILATERALE ITALIA - RUSSIA

Il giorno 1 maggio, al PalaDesio (via Agnesi), alle ore 16 si svolgerà l’incontro internazionale tra le due “superpotenze” della ritmica: Italia e Russia. La gara è riservata alle squadre, alle individualiste e al Team junior, in preparazione ai prossimi Campionati europei di Baku. L’arrivo delle delegazioni (per la Russia sarà presente anche Irina Viner) è previsto per martedì 29 aprile. I biglietti (posto unico 10 €) saranno disponibili il giorno stesso della competizione presso il botteghino del PalaDesio, oppure alla segreteria della Soc. San Giorgio ’79 di Desio.


PER L’ITALIA 3 ORI ALLA WORLD CUP di GINNASTICA RITMICA di PESARO

L’Italia centra il “Triplete”. Le farfalle azzurre allenate da Emanuela Maccarani (le aviere dell’Aeronautica Militare Marta Pagnini e Andreaa Stefanescu, con le compagne Camilla Bini e Valeria Schiavi dell’Aurora Fano, Sofia Lodi della Brixia Brescia e Camilla Patriarca della San Giorgio Desio ‘79) hanno vinto l’oro di specialità sia nell’esercizio con le “10clavette”, sulle note del Requiem di Verdi, sia in quello con “3palle/2nastri” montato su un medley discomusic che ha entusiasmato gli oltre 3 mila spettatori presenti all’Adriatic Arena. La Nazionale Italiana bissa così l’en-plein del 2013 e si appresta ad affrontare una sorta di “bella” con il convitato di pietra di questa VI edizione della Coppa del Mondo pesarese. Il 1° maggio, infatti, la Pagnini e compagne affronteranno al PalaDesio le campionesse olimpiche e la Svizzera, in un triangolare pre-europeo da non perdere. Intanto sulla piazza d’onore delle “10 clavette” sale l’avversaria più accreditata alla vigilia della rassegna marchigiana, Bielorussia, campione del Mondo in carica. Terzo posto per Israele. Nella finale con i due attrezzi - “3palle e 2nastri” – le israeliane salgono al secondo posto con un ottimo Giappone, sorprendentemente terzo. Una vittoria anche sugli spalti. Tantissimi appassionati hanno incitato continuamente la squadra italiana, accompagnandola alla vittoria finale. “Questo risultato ci farà affrontare con ancora maggior serenità il percorso di avvicinamento agli Europei di Baku, in programma a metà giugno – ha commentato l’allenatrice Emanuela Maccarani, affiancata dalle asistenti Valentina Rovetta e Giulia Galtarossa, ai microfoni di Rai Sport 2 che ha seguito l’intera tre giorni con ben nove ore di diretta – Ora riprendiamo gli allenamenti con grande concentrazione in vista anche delle Olimpiadi di Rio 2016. Il nuovo esercizio? Ci siamo lanciate su uno stile più moderno e le ragazze, che sono tutte giovanissime, lo sentono molto loro. E lo interpretano bene. Non abbiamo mai lavorato tanto come quest’anno ma i risultati iniziano a vedersi”. “In pochi anni sono passata dall’essere la più giovane della squadra a diventarne il capitano: una bellissima emozione – commenta la toscana Marta Pagnini – Voglio bene a tutte le mie compagne di squadra e spero di poter essere loro d’aiuto, grazie all’esperienza maturata anche alle Olimpiadi di Londra 2012”.

All Around 10 clavette :http://www.youtube.com/watch?v=tiBlMOMs7qc
All Around 3 palle/2 Nastri :http://www.youtube.com/watch?v=V3PXz4wEZEM
Finale 10 Clavette :http://www.youtube.com/watch?v=iBNcjkC1ITM
Finale 3palle/2 nastri : http://www.youtube.com/watch?v=wC-E1Wb9yTg
Premiazioni 10 clavette: http://www.youtube.com/watch?v=66HggnMtQMs
Premiazioni 3 palle/2 nastri: http://www.youtube.com/watch?v=575JsFHhtxA

Guarda le foto - foto di Enrico Della Valle

Desio - allenamento a porte aperte del Team Italia

Sabato 6 Aprile ore 15.00 al Paladesio ultimo allenamento di controllo della squadra Nazionale di GR in preparazione alla gara di Coppa del Mondo che si svolgerà a Pesaro dal 11 al 13 Aprile, (ingresso libero)

Sabato 5, in occasione della Finale del Campionato di Serie A di Ginnastica artistica M/F che si terrà al PalaDesio, le vice Campionesse del Mondo, saranno premiate al termine della gara di A1.


Stoccarda - Le Farfalle tre volte d'argento alla Porsche Arena!

La Squadra Nazionale di Ginnastica Ritmica – composta dalle aviere dell’Aeronautica Militare Marta Pagnini e Andreea Stefanescu, da Valeria Schiavi e Camilla Bini (Aurora Fano), Sofia Lodi (Brixia Brescia), e Camilla Patriarca (San Giorgio Desio) - ha conquistato tre secondi posti nella tappa di World Cup a Stoccarda. Con il totale di 34.266 (17.200 alle 10 clavette e 17.066 ai tre nastri e due palle) le Farfalle di Emanuela Maccarani hanno ottenuto la piazza d’onore nel Concorso Generale di sabato sera alle spalle della Russia (35.049). Terza classificata la Bulgaria con punti 34.216. Nelle finali di specialità odierne alla Porsche Arena l’Italia ha confermato il secondo miglior punteggio sia nell’esercizio con un solo attrezzo (17.300), migliorando di un decimo il parziale delle qualificazioni e chiudendo davanti all’Azerbaijan, sia in quello con due attrezzi, seppur pari merito con Israele a quota 17.150. Soddisfatta l'allenatrice , che ha sottolineato da Stoccarda l’importanza di questi piazzamenti, ad inizio stagione, con una formazione rinnovata dall’inserimento di Sofia Lodi ed esercizi rivisti sia nelle composizioni tecniche, sia nella musica. “Il risultato era tutt’altro che scontato – ha spiegato Emanuela Maccarani – E’ vero che ci presentavamo da vice campionesse del Mondo, dopo l’argento di Kiev, ma in questa disciplina bisogna riconfermarsi gara per gara. Ogni volta è un battaglia, con sempre maggiore concorrenza, come dimostra il secondo posto di Israele a palle e nastri o la prestazione di Azerbaijan e Bulgaria, che ci sono arrivate molto vicine”. Adesso, il calendario porterà il Circus dei piccoli attrezzi a Pesaro, dall’11 al 13 di aprile, per la tappa italiana di Coppa del Mondo.

link video della gara

All Around 10 clavette
All Around 3 palle/2 nastri
Finale 10 Clavette
Finale 3 palle/2 nastri


GAZPROM WORLD CUP STOCCARDA - 22 / 23 Marzo

Desio - Ci sarà il debutto internazionale delle Farfalle azzurre. La squadra nazionale scenderà in pedana, a Stoccarda (Germania), nella tappa di World Cup. Emanuela Maccarani allenatrice responsabile coadiuvata da Valentina Rovetta ha convocato :Il capitano Marta Pagnini, Andreea Stefanescu, Camilla Bini, Camilla Patriarca, Valeria Schiavi e Sofia Lodi (al suo debutto ufficiale con la squadra nazionale) non hanno avuto un sorteggio fortunato. Sono chiamate, infatti, a scendere in pedana per prime, aprendo la competizione con l’esercizio alle 10 clavette. Fra le dirette avversarie, alla Porsche Arena di Stoccarda, ci saranno Russia, Bulgaria, Ucraina e l’outsider Israele che, nelle ultime gare, ha ottenuto buoni risultati
Potremo ammirare le squadre con la NOSTRA NAZIONALE , sabato 22 Marzo alle ore 19.00 all-around - qualificazione gruppi e domenica 23 Marzo alle ore 12.00 ore 16.00 Gala.
In attesa di scoprire se la gara sarà trasmessa in streaming.


Premio ISIMBARDI Giornata della Riconoscenza 2014

EMANUELA MACCARANI – Nata a Milano il 20 settembre 1966. Diplomata in ragioneria e poi all’ISEF, ha partecipato come atleta a due Campionati Europei di ginnastica ritmica e a due Coppe del Mondo, Nel 1987 ha inizio la carriera di allenatrice, diventando responsabile della Nazionale squadra junior di G.R ottenendo agli Euoropei di Oslo d con cui due medaglie di bronzo. Dal 1996 è allenatrice responsabile della Nazionale Senior con cui vince l’argento Olimpico ad Atene 2004, medaglia d’oro ai Campionati del Mondo di Baku, medaglia d’Oro agli Europei di Torino, tre Campionati del Mondo 2009 (Mie) 2010 (Mosca) 2011 (Monpellier) e la Medaglia di Bronzo a Londra 2012, per un totale di 108 medaglie in carriera.
Tra le numerose onorificenze, la nomina a Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica, la Palma d’Oro al Merito Tecnico CONI.



Desio - allenamento a porte aperte del Team Italia

Sabato 15 Marzo ore 15.00 al Paladesio ultimo allenamento di controllo della squadra Nazionale di GR in preparazione alla prima gara di Coppa del Mondo che si svolgerà a Stoccarda dal 20 al 23 Marzo, (ingresso libero)



Padova aspetta le Farfalle Giovedì 6 Marzo

La S.G. Ardor Padova comunica che, vista la grandissima richiesta e un problema tecnico presso il Palalì, la serata “Le farfalle azzurre a Padova” è stata anticipata a giovedì 6marzo ore 20.30 presso il Palafabris, via San Marco 53 a Padova! Vista la maggiore capienza del Palazzetto la vendita dei biglietti è stata riaperta! Vi aspettiamo numerosissimi!!






FERRARA aspetta le Farfalle

Tutto è pronto al Pala MIT2B per ospitare la prima esibizione ufficiale, per il 2014, delle Farfalle. La Squadra nazionale, infatti, mercoledì 19 febbraio darà vita al 4o Galà organizzato dall’Associazione Ginnastica Estense Putinati di Ferrara. Le vice Campionesse del Mondo vi aspettano alle ore 21. L’ingresso è a offerta libera.






Desio - allenamento a porte aperte del Team Italia

Sabato 15 Febbraio ore 15.00 al Paladesio allenamento di controllo della squadra nazionale di GR in preparazione ai prossimi impegni agonistici verranno presentate le nuove composizioni della squadra. (ingresso libero)



Desio - allenamento a porte aperte delle Farfalle

Domenica 22 Dicembre ore 15.00 al Paladesio allenamento a porte aperte della squadra nazionale di GR A chiusura del primo trimestre di centro tecnico verranno presentate le nuove composizioni della squadra. Sarà l'occasione per augurare a tutti i nostri sostenitori gli auguri più belli di Buone Feste



LE FARFALLE DELLA RITMICA SU RAI UNO PER TELETHON

Venerdì 13 dicembre, la Squadra Nazionale di Ginnastica Ritmica ospite della maratona Telethon. Lo “charity show” ''IoEsisto'' trasmesso in diretta su Rai 1, Dall’Auditorium del Foro Italico di Roma nell’ambito della maratona benefica.

Guarda le foto

Torna, a grande richiesta, QUESTA SQUADRA

A grande richiesta torna nelle librerie “Questa Squadra” il libro di Emanuela Maccarani che ha venduto oltre 6000 copie alla sua prima uscita. In un momento di crisi e di difficoltà per tutta l’editoria Baldini&Castoldi ha deciso nuovamente di investire su una storia vincente. Il racconto della vita dell’allenatrice più titolata della storia della ginnastica ritmica e delle Farfalle della squadra nazionale arriva in edizione tascabile al prezzo speciale di € 8,99. Per chi non l’avesse ancora fatto, una bella opportunità per rivivere le emozioni che hanno reso speciale questa splendida disciplina.


OSCAR DELLA GINNASTICA - Abano-Montegrotto (Palaberta)

Il Consigliere Nazionale FGI, avv. Grazia Ciarlitto, premia le Farfalle della Ritmica - Argento All-Round e con le 10 Clavette - ai 32° Campionati del Mondo di Kiev 2013. Da sinistra: Camilla Patriarca, Andreea Stefanescu, Valeria Schiavi, Camilla Bini, Chiara Ianni, Marta Pagnini insieme all'allenatrice Emanuela Maccarani e il suo staff.


DESIO – IL PRESIDENTE DEL CONI GIOVANNI MALAGÒ INCONTRA LE FARFALLE DELLA RITMICA: "SPERO DI TORNARE PRESTO PER INAUGURARE LA VOSTRA NUOVA CASA"

Il Presidente del Coni Giovanni Malagò ha fatto visita questa mattina all’Accademia Nazionale di Ginnastica Ritmica, presso il Palazzetto dello Sport di Desio, in provincia di Milano. Il numero uno dello sport italiano ha incontrato la squadra vice campione del mondo allenata da Emanuela Maccarani e dalle sue assistenti – Valentina Rovetta, Klarita Kodra e Giulia Galtarossa - mantenendo la promessa fatta al Presidente federale Riccardo Agabio subito dopo la conquista delle due medaglie d’Argento a Kiev. Le aviere dell’Aeronautica Militare Marta Pagnini e Andrea Stefanescu, con le compagne Camilla Bini, Chiara Ianni, Camilla Patriarca, Valeria Schiavi, Arianna Facchinetti, Daniela Pintus - che proprio oggi compie 18 anni – Sara Celoria e Sofia Lodi hanno mostrato a Malagò, accompagnato per l’occasione dal Presidente del Coni Lombardia Pierluigi Marzorati e dall’ing. Francesco Romussi, Direttore dell'Area Gestione Patrimonio e Consulenze Impianti Sportivi di Coni Servizi - un’anteprima dell’esibizione preparata ad hoc per il Grand Prix della Ginnastica, in programma al Palapanini di Modena sabato 9 novembre (Diretta Rai Sport 1 dalle 16.00 alle 18.00). Ad accogliere il massimo dirigente del Comitato Olimpico Italiano, oltre al prof. Agabio, c’erano il Sindaco di Desio Roberto Corti e uno stuolo di assessori brianzoli, i consiglieri federali Ermes Cassani e Grazia Ciarlitto, il Segretario generale FGI Roberto Pentrella e il Presidente del Comitato Lombardia Luisa Riboli e la DTN dei piccoli attrezzi, la prof.ssa Marina Piazza. Presente anche lo stato maggiore della San Giorgio 1979, storico sodalizio ginnico desiano, a cominciare dal Presidente Piergiorgio Caspani. In un clima cordiale di reciproca stima ed amicizia, l’attenzione è caduta in particolare sul tema della “casa delle Farfalle azzurre”, molto dibattuto prima dei Giochi Olimpici di Londra - dove la Squadra tre volte iridata ottenne uno splendido bronzo - e ancora irrisolto. Sono arrivate, invece, le attese rassicurazioni da parte del Presidente Malagò, disponibile ad affiancare la Federginnastica in un progetto che dovrebbe in breve tempo offrire una struttura permanente per gli allenamenti della Pagnini e compagne. “Se in un giorno di festa, alle otto del mattino, siamo venuti qui – ha dichiarato alla Stampa Malagò - è per testimoniare la nostra vicinanza ad una delle eccellenze sportive del nostro Paese. Abbiamo fatto una riunione e mi sembra che gli impegni delle parti in causa siano molto chiari. Io c’ho messo la faccia, dando la piena disponibilità affinché si trovi presto una soluzione che eviti a queste ragazze continue migrazioni, per esempio quando la Pallacanestro Cantù gioca l’Eurolega o l’Armani il Campionato. L’idea è quella di costruire una struttura permanente che integri le funzionalità del Palazzetto dello Sport. Il progetto è sulla carta, adesso la palla passa agli Enti Locali che mi pare siano propensi ad andare avanti in sinergia. Spero di tornare qui tra non molto per tagliare un nastro. Sono sempre stato un grande tifoso del gruppo di Emanuela Maccarani, anche prima di diventare presidente del Coni. Conosco bene la storia di queste atlete anche se non le conoscevo personalmente. Mi ha stupito in positivo, devo essere sincero, l’exploit in Ucraina. Mi avevano detto che, visto il ritiro di alcune colonne storiche della precedente formazione, ci sarebbero voluti un paio d’anni per tornare ai vertici e invece, nella prima edizione mondiale del nuovo quadriennio, le ho ritrovate sul podio, a festeggiare l’ennesima medaglia. Io sono un ottimista di natura ma con campionesse formidabili come loro lo sono ancora di più pensando a Rio de Janeiro”.
David Ciaralli


INCONTRO TRA MALAGO' E LA NAZIONALE DI RITMICA

Venerdì 1 novembre, dalle 8.30 alle 9.30 del mattino, il Presidente del CONI Giovanni Malagò, accompagnato dal Presidente del Coni Lombardia Pier Luigi Marzorati, farà visita alla Squadra Nazionale di Ginnastica Ritmica, bronzo ai Giochi di Londra e argento ai Campionati del Mondo di Kiev del settembre scorso. Il numero uno dello Sport Italiano, per la prima volta nella casa delle Farfalle azzurre, al Palasport di Desio, in Largo Atleti Azzurri D'Italia, sarà accolto dal Presidente FGI Riccardo Agabio e dallo staff di Emanuela Maccarani.


Kiev - Tornano le Farfalle d'Argento! Agabio: "Con il prefisso VICE, ma sempre CAMPIONESSE"

La squadra italiana di Ginnastica Ritmica, campione del mondo uscente, conquista la medaglia d’argento ai XXXII Campionati del Mondo di Kiev. Marta Pagnini, Andreea Stefanescu, Camilla Bini, Chiara Ianni, Camilla Patriarca e Valeria Schiavi con il totale di 34.733, frutto del 17.600 nell’esercizio con le 10 clavette e del 17.133 nella routine con le 3 palle e i 2 nastri, chiudono a meno di un punto di distanza dalla Bielorussia (35.708), davanti alla Russia, bronzo con 34.225. Il presidente federale, che si è subito complimentato con Emanuela Maccarani e le sue assistenti, Valentina Rovetta e Klarita Kodra, è stato a sua volta raggiunto telefonicamente dal presidente del Coni Giovanni Malagò, il quale nell’esprimere le sue più vive congratulazioni per la piazza d’onore a Kiev ha chiesto al prof. Agabio se, alla vigilia, avrebbe messo la firma su questo risultato. Pronta la risposta del numero uno della Ginnastica azzurra: “Ne avrei messe 10. Con una squadra rinnovata per 2/3, programmi ed esercizi nuovi di zecca e poche gare alle spalle per testarli, con l’eredità dei tre titoli mondiali vinti nel passato quadriennio e tutti i problemi legati alle giurie di questi ultimi mesi, ebbene come potrei non considerare questo argento quanto una medaglia d’oro. Il podio dei Mondiali ucraini è lo stesso di Londra ma a posizioni invertite, ciò significa che, al di là delle interpreti, Le Farfalle sono sempre lì. Segno che la nostra scuola ormai è un punto di riferimento nel mondo ed è un segnale confortante sulla strada che porta a Rio de Janeiro. In fondo le nostre ragazze hanno soltanto aggiunto il prefisso VICE, ma rimangono sempre Campionesse”.

Guarda le foto - foto di Enrico Della Valle

FOLLONICA

Stamattina sono partite da Follonica laciando la città del Golfo per trasferirsi , in terra Ucraina, le Farfalle dorate (Marta Pagnini, Andreea Stefanescu, Camilla Bini, Camilla Patriarca, Chiara Ianni e Valeria Schiavi), agguerrite come non mai con la voglia e la responsabilità di difendere i tre titoli mondiali conquistati nelle precedenti edizioni. Al loro fianco l’allenatrice Emanuela Maccarani assistita da Valentina Rovetta, dall’insegnante di danza Klara Kodra e dal fisioterapista Nicola Appella. Dopo l’accordo mancato tra la Federazione internazionale e la Rai per la trasmissione dei Mondiali, la Federazione Ginnastica D'Italia ha assicurato la messa on line, sul proprio sito, degli highlights alla fine di ogni giornata.


LE FARFALLE DELLA RITMICA, TRE VOLTE IRIDATE, VINCONO IL BRONZO NELL’ULTIMA TAPPA DI WORLD CUP MA I PROSSIMI MONDIALI DI KIEV NON ANDRANNO IN TV. RAI E FEDERAZIONE INTERNAZIONALE NON RAGGIUNGONO L’ACCORDO, GINNASTICA OSCURATA.

Le splendide Farfalle della squadra Nazionale di Ginnastica Ritmica si sono aggiudicate, la medaglia di bronzo alle 10 clavette nell’ultima tappa stagionale delle World Cup Series, a San Pietroburgo, con il punteggio di 17.383. Alle loro spalle le rivali di sempre, la Russia, oro con 18.333, e la Bielorussia, seconda a quota 17.583. Quella sulle rive del Baltico era l’ultima verifica ufficiale prima dei Campionati del Mondo, in programma a Kiev dal 28 agosto all’1 settembre, che però non saranno trasmessi in televisione. Rai Sport e la Federazione Internazionale, infatti, non hanno trovato l’accordo economico per la cessione dei diritti sportivi e così gli appassionati dei piccoli attrezzi non potranno seguire le campionesse di Emanuela Maccarani, impegnate in Ucraina, tra dieci giorni, a difendere non uno, ma tre titoli iridati consecutivi (Miè 2009, Mosca 2010 e Montpellier 2011). L’offerta dell’emittente pubblica, va detto, è stata l’unica, troppo bassa per Losanna. Risultato: l’Italia vincente della Ritmica, quella che di questi tempi, lo scorso anno, veniva acclamata sul podio di Londra, finisce nel dimenticatoio, oscurata dai semivuoti palinsesti estivi, per la prima volta dopo vent’anni.






Follonica - Coppa del Mondo San Pietroburgo

In partenza dalla città del golfo sede del CTF estivo le Farfalle della Squadra Nazionale (Marta Pagnini, Andreea Stefanescu, Chiara Ianni, Camilla Bini, Camilla Patriarca e Valeria Schiavi sono le convocate per questa trasferta da Emanuela Maccarani, con il suo staff da Valentina Rovetta e Klara Kodra, in partenza per San Pietroburgo – dove dal 16 al 18 agosto è prevista una nuova tappa di World Cup.






Follonica - Sabato sera con le Farfalle. Gala pre-mondiale al PalaGolfo, ingresso libero!

Sabato 3 agosto, a partire dalle ore 21.00, la Squadra Nazionale di Ginnastica Ritmica darà vita ad un grande show al PalaGolfo "R. Micheli", in via R. Sanzio, a Follonica. Le Farfalle tre volte iridate, a meno di un mese dai Mondiali di Kiev e a due settimane dalla tappa di World Cup - in programma a San Pietroburgo nel week end post ferragostano - faranno la prova generale degli esercizi di gara, sotto lo sguardo attento dell’allenatrice Emanuela Maccarani e delle sue assistenti, Valentina Rovetta, Klarita Kodra e Giulia Galtarossa. Il programma con le dieci clavette è montato sul “Dies Irae” tratto dal Requiem di Giuseppe Verdi, quello con le tre palle e i due nastri, invece, su una rivisitazione in chiave moderna di Paganini e Chopin del violinista Edvin Marton. Dall’impianto della città del Golfo, sede del collegiale estivo del gruppo dell’Accademia di Desio, le campionesse del mondo in carica spiccheranno, dunque, il volo, molto presto, verso le pedane dell’Est e come è stato per gli anni passati contano sulla spinta dei tanti appassionati dei piccoli attrezzi. La capitana Marta Pagnini con l’altro aviere dell’Aeronautica Militare, Andreea Stefanescu, entrambe di bronzo ai Giochi Olimpici di Londra, insieme alle new entry Camilla Bini e Valeria Schiavi (Aurora Fano), Chiara Ianni (Armonia d’Abruzzo) e Camilla Patriarca (San Giorgio 79 Desio) non si limiteranno ad eseguire i programmi ufficiali, ma, per il piacere di tutti i presenti, hanno intenzione di esibirsi in una serie di performance, tratte dallo straordinario Golden Butterfly Gala, andato in scena lo scorso mese, in Brianza. Con loro anche le “seconde linee”, Arianna Facchinetti, Daniela Pintus, Alessia Marchetto e Sara Celoria, convocate dalla DTN Marina Piazza alla corte della Maccarani . Ingresso gratuito e spettacolo garantito, davvero da non perdere, per un Gala di mezza estate di Ginnastica Ritmica.


FOLLONICA - Palagolfo Allenamento di controllo

Sabato 13 luglio alle ore 17.00 le Farfalle della Nazionale di Ginnastica Ritmica, guidate da Emanuela Maccarani e dalle sue assistenti – Valentina Rovetta, Klarita Kodra e Giulia Galtarossa – effettueranno un allenamento di controllo a porte aperte presso il PalaGolfo di via Sanzio, a Follonica. Un’opportunità imperdibile per assistere dal vivo alle esecuzioni con le 10 clavette, le 3 palle e i 2 nastri di Marta Pagnini, Andreea Stefanescu, Camilla Bini, Chiara Ianni e Camilla Patriarca. Le azzurre – comprese Valeria Schiavi, Alessia Marchetto, Arianna Facchinetti, Daniela Pintus e Sara Celoria - sono, infatti, nel pieno della preparazione estiva in vista dell’appuntamento mondiale di Kiev, in programma dal 28 agosto al 1° settembre. Prima però le tre volte iridate sono attese dalla tappa di Coppa del Mondo a San Pietroburgo, nel fine settimana post ferragostano. Un caldo banco di prova, nella tana del lupo. Quale occasione migliore, dunque, di sabato prossimo per far sentire alle nostre splendide ragazze il proprio affetto?! L’ingresso è libero, il divertimento assicurato.


GOLDEN BUTTERFLY GALA

Sabato 29 Giugno alle ore 16.20 Raisport 1 , trasmetterà il Golden Butterfly Gala

Guarda le foto Foto di Enrico Della Valle


LE FARFALLE AZZURRE A MINSK PER CONFERMARE PESARO

In occasione della trasferta a Minsk dal 16/ 19 Maggio , il CT Emanuela Maccarani ha convocato le seguenti ginnaste : Marta Pagnini, Andreea Stefanescu, Chiara Ianni, Camilla Bini, Camilla Patriarca e Valeria Schiavi, la squadra sarà impegnata dopo Pesaro, in una nuova tappa di Coppa del Mondo. Ad accompagnare le Farfalle insieme all’allenatrice responsabile Emanuela Maccarani , Valentina Rovetta e il fisioterapista Nicola Appella. Sarà la prima competizione in cui vedremo la sfida Italia-Russia, dopo l’Olimpiade di Londra dello scorso anno, oltre a Bielorussia, Ucraina, Cina.





il Direttore d'orchestra cambia i "musicisti" ma la Sinfonia è la stessa: Farfalle Azzurre infinite, tre volte ORO!!!!!!

Tre ori in tre giorni. Questo è il bottino dell’Italia alla prima uscita in campo internazionale della squadra. Le farfalle sono tornate e si vede! Più forti, più belle e determinate che mai. Nelle finali di specialità, tenutesi domenica 28 aprile all’Adriatic Arena di Pesaro, le nostre elegantissime azzurre hanno sbaragliato le avversarie nel primo pomeriggio alle 10 clavette (con punti 17.183) e poi in serata all’esercizio con 3 palle e 2 nastri (con punti 17.833). Sul podio marchigiano, dietro alla pole position italiana, si sono piazzate, rispettivamente, con le clavette: Ucraina (17.050) e Bulgaria (16.833), e con palle e nastri: Bulgaria (17.367) e Bielorussia (17.200). Camilla Bini, Chiara Ianni, Camilla Patriarca, l’aviere dell’Aeronautica Militare Andreea Stefanescu, Valeria Schiavi ed il capitano, l’altro aviere del gruppo sportivo di Vigna di Valle, Marta Pagnini, ancora una volta, hanno dato prova di un grande talento, sapientemente coltivato sotto la guida dell’insostituibile Emanuela Maccarani e delle sue assistenti (Valentina Rovetta, Giulia Galtarossa e Klarita Kodra). Dopo l’Olimpiade di Londra ben quattro ginnaste del gruppo medagliato hanno scelto di terminare l’attività agonistica e, di conseguenza, quattro nuove, splendide e promettenti, leve hanno preso il loro posto. In questi mesi le ragazze hanno lavorato duramente per sincronizzare e per rendere omogenee e convincenti le loro esecuzioni. L’obiettivo più difficile era, inoltre, difendere la considerazione internazionale che il nostro team si è guadagnato in anni di ininterrotto impegno e, mantenendo l’eccellenza di qualità e livello, riconfermare tutta la validità dell’équipe. Senza ombra di dubbio, a Pesaro, in questo primo confronto – praticamente un Mondiale vista la partecipazione di 40 Paesi (mancavano Russia e Spagna) - le nostre ginnaste hanno decisamente brillato, anzi abbagliato, raggiungendo tutti gli obiettivi prefissati e riuscendo a mantenere il tricolore in vetta al podio ad ogni prova.

Guarda le foto - Foto di Enrico Della Valle


Dopo le fortunate edizioni 2009, 2010, 2011 e 2012 la Coppa del Mondo di Ginnastica Ritmica regalerà alla Città di Pesaro una nuova serie di competizioni che, dal 26 al 28 aprile 2013, porteranno ancora una volta nella città marchigiana atlete, delegazioni, media e pubblico provenienti da tutti i 5 Continenti. All’interno della suggestiva cornice dell’Adriatic Arena, la FIG Rhythmic Gymnastics World Cup 2013 delizierà il pubblico di appassionati e non, con un evento di alto profilo tecnico e spettacolare, confermandosi come uno dei più importanti appuntamenti nel calendario sportivo nazionale ed internazionale. Uno fra gli appuntamenti più attesi di tutta la stagione agonistica: nuovo codice, nuovi esercizi e la nostra Squadra.


La Squadra Nazionale a Biella, prima di volare a Pesaro per la World Cup

Al PalaPajetta di Biella, il prossimo fine settimana (20 e 21 aprile), la società Pietro Micca organizza la finale nazionale del Campionato di Specialità.Nel tardo pomeriggio di sabato circa ore 20,30 , il pubblico presente avrà la possibilità di assistere alla doppia esibizione della Squadra Nazionale: un appuntamento da non perdere prima della partenza per la World Cup di Pesaro, in programma dal 26 al 28 aprile prossimo.


Sabato 13 Aprile con inizio alle ore 15.30 si svolgerà presso il CTF di Desio (Paladesio) un allenamento a porte aperte al pubblico e tifosi Le Farfalle iridate parteciperanno alla fine del mese di Aprile alla tappa di Coppa del Mondo che si svolgerà a Pesaro ( Adriatic Arena ).







Prossimo appuntamento della squadra Nazionale di Ginnastica Ritmica, bilaterale Italia-Svizzera si terrà mercoledì 27 marzo con inizio alle ore 20.00 al Palasport Ruffini sito in Viale Burdin, 10. Il programma prevede le competizioni di insieme delle due nazionali senior, junior, delle individualiste juniores e seniores oltre ad entusiasmanti momenti di spettacolo.

Guarda le foto












sabato 13 Marzo al Pala Carife di Ferrara terzo Galà della Squadra Nazionale di Ginnastica Ritmica, in preparazione hai prossimi impegni di Coppa del Mondo di Pesaro e Minsk. L'ingresso alla manifestazione sarà ad offerta libera.













Sabato 9 Marzo, in occasione del Campionato di Categoria, alle ore 20.00 (circa) si esibirà la Squadra Nazionale di Ginnastica Ritmica.L'appuntamento è al PalaRavizza (via Treves-Pavia)





Desio - Sabato allenamento a porte aperte delle nuove Farfalle

Sabato 16 febbraio, alle ore 15.30, presso il Palazzetto dello Sport di Largo Atleti Azzurri D'Italia, a Desio, è in programma un allenamento a porte aperte della Squadra Nazionale Italiana di Ginnastica Ritmica. Si tratta di un esordio assoluto, in attesa della tappa di Pesaro di Coppa del Mondo (26-28 aprile), che desta molta curiosità tra gli addetti ai lavori. La prof.ssa Emanuela Maccarani ed il suo staff, infatti, svelano per la prima volta i due esercizi previsti dal Codice dei Punteggi del biennio 2013-1014. 10 clavette da un lato, 3 palle e 2 nastri dall’altro, per un gruppo molto rinnovato, dopo gli addii di Elisa Santoni, Elisa Blanchi, Anzhelika Savrayuk e Romina Laurito. Le superstiti del bronzo di Londra e del titolo iridato di Montpellier, Marta Pagnini e Andreea Stefanescu guideranno le compagne Chiara Ianni, Camilla Bini e Camilla Patriarca, cresciute alle spalle delle Farfalle ‘maggiori’, verso le sfide avvincenti del quadriennio entrante. Se è ancora presto per parlare di Rio de Janeiro, non sono invece così lontani i Mondiali di Kiev, dove le azzurre si presenteranno con tre titoli consecutivi all’attivo. Un‘eredità pesante che non spaventa però la fucina desiana, divenuta negli anni un polo d’attrazione internazionale, cui tutti guardano con molto interesse. L’Italia è sempre la squadra da battere, un ruolo che si è conquistata sul campo e che, Oltremanica, ha dimostrato di sapere onorare e gestire alla grande. E l’apporto dei suoi tifosi è sempre stato determinante. Per questo ci aspettiamo il solito pubblico caloroso, dopodomani, per condividere un nuovo e affascinante inizio.


Desio 10 Dicembre

Una bella serata in nome della solidarietà. L’obiettivo è stato quello di raccogliere denaro per realizzare un sogno: la costruzione di un campo di calcio per i bambini di Betlemme. La serata organizzata dalla Seleçao Sacerdoti Calcio ha visto scendere in campo anche le Farfalle (di ieri e di oggi) della Squadra nazionale italiana G.R , che hanno indossato, per qualche ora, le divise di calciatrici provette. Ecco la cronaca “calcistica” della serata redatta da Piero Galtarossa.

TAVERNA GIRLS , ITALIAN FASHION TEAM E LA NAZIONALE DELLE FARFALLE AZZURRE.

TAVERNA GIRLS – ITALIAN FASHION TEAM 3-1 
ITALIAN FASHION TEAM – FARFALLE AZZURRE 0-2 
dopo un inizio pieno di difficoltà con le ITFashion piu volte vicino al vantaggio, sventato da un paio di prodezze del portiere Stefanescu, salgono in cattedra le farfalle che con un azione di prima degna della miglior squadra di calcetto si portano in vantaggio : Pagnini scarica per Ianni, uno due stretto con Bini, che imbuca Patriarca in un corridoio visibile a pochi , botta di destro di Patriarca , miracolo del portiere ma da due passi raccoglie Bini che insacca. 1-0 la partita si chiude con il sonnellino della difesa avversaria che si fa soffiare la palla da una scaltrissima Patriarca, ieri sera in versione tutto fare, che ruba palla alza la testa e batte il portiere. 2-0 e tutte a casa .THE FINAL

TAVERNA GIRL – FARFALLE 4-2 
partiamo dal presupposto che le taverne avevano nel loro roster due giocatrici di calcio e quindi la partita è stata un po falsata per evidenti squilibri. 
farfalle in campo con una formazione rimaneggiata che vede tutte le riserve in campo con l unica conferma del portiere stefanescu . 
bastano 5 minuti per le taverne e il risultato è gia 2-0 frutto di buone giocate del 10 e del 9 . per i piu polli la partita poteva sembrare finita ma anche qui Emanuela Maccaurinho ci vede bene : fuori Pintus e celoria e dentro le veterane blanchi e laurito. basta poco per vedere la differenza ,Laurito serve in area Blanchi che scarta l espertissima Angela con una finta alla ronaldo che fa cadere l avversaria che con la vista annebbiata prende la palla in mano. rigore, Blanchi dal dischetto 2-1. 
le cameriere prendono paura, Facchinetti si improvvisa trequartista e ne salta due , tiro in porta la palla rimane li sotto gli ochhi di angela che evidentemente era rimasta alla taverna e tapin facile per Blanchi che sigla la sua doppietta personale. 2-2 
che rimonta ragazzi che squadra. 
ma è proprio adesso che le top player della taverna decidono di chiudere la partita. scambio in fascia che porta al tiro il 9 Guzzetta ed è gol.3-2 
la partita si chiude poco dopo con Stefanescu che si dimentica che il portiere si chiama cosi perche deve stare in porta e le taverna fanno il quarto pero.4-2 finale

COMUNQUE GRANDE REAZIONE DELLE NOSTRE FARFALLE CHE NN HANNO MAI MOLLATO E CI HANNO FATTO DIVERTIRE.

Risultati del Torneo Maschile :

Seleçao Sacerdoti Calcio vs Nazionale Italiana dell’Amicizia             5 – 3 dcr

Nazionale Agenti Immobiliari vs Nazionale Ita dell’Amicizia             4 – 0

Nazionale Agenti Immobiliari vs Seleçao Sacerdoti Calcio                  3 - 2   

All Star Ginnastica Artistica vs Seleçao Sacerdoti Calcio                     1 – 2

All Star Ginnastica Artistica vs   Nazionale Italiana dell’Amicizia      4 - 2  dcr    

Nazionale Agenti Immobiliari vs All Star Ginnastica Artistica             2 – 1

Direttori di gara : Franco Sapia e Roberto Salasso

 
Read more:
http://www.ginnasticaritmicaitaliana.it/2012/12/11/solidarieta-in-campo-con-le-farfalle/#ixzz2FIDu8wHq

 

Guarda le foto


http://www.lanazione.it/grosseto/sport/2012/10/01/780297-farfalle-ginnastica-artistica-nazionale-azzurra-follonica.shtml





LA CITTA' DI FOLLONICA ORGANIZZA IN COLLABORAZIONE CON LA PRO LOCO E ASSOCIAZIONE DOLCE VITA

“ LA NOTTE DELLE FARFALLE ”

LA CITTA' DI FOLLONICA ORGANIZZA IN COLLABORAZIONE CON LA PRO LOCO E ASSOCIAZIONE DOLCE VITA
LA CITTA’ DI FOLLONICA RENDE ONORE ALLA SQUADRA NAZIONALE DI GINNASTICA RITMICA MEDAGLIA DI BRONZO A LONDRA 2012

FOLLONICA – sabato 22 settembre 2012

Programma
 
DALLE ORE 18.45 - GIARDINO CASELLO IDRAULICO VIA COLOMBO
 
ARRIVO DEI CAMPIONI “ SPECIAL GUEST” ( CON LIMOUSINE)
SALUTO DEL SINDACO E PRESENTAZIONE ATLETE MEDAGLIA DI BRONZO A LONDRA 2012
PROIEZIONE VIDEO GARA DI LONDRA E I TRE CAMPIONATI DEL MONDO CONQUISTATI.
INTERVENTO TIFOSI E PUBBLICO PRESENTE
 
ORE 19.15 CORTEO IN VIA ROMA 
 
CON LA PARTECIPAZIONE DELLA FILARMONICA G. PUCCINI DI FOLLONICA
E LA PARTECIPAZIONE DI NATURA CAVALLO
VETRINE DEI NEGOZI  ADDOBBATE IN TEMA OLIMPICO
BRINDISI OFFERTO DALL’ASSOCIAZIONE DOLCE VITA CON  LIZ BAR, BAR IMPERO E BAR BIANCHI PER ATLETE , STAFF E OSPITI.
 
DALLE ORE 21.30 – PIAZZA AMOROTTI
 
PROIEZIONI VIDEO RIGUARDANTI LE GARE PIU’ IMPORTANTI  OLIMPIADI, ATENE, PECHINO, LONDRA E DEI TRE MONDIALI CONQUISTATI  MIE’ 2009 – MOSCA 2010 – MONTPELLIER 2011
PREMIAZIONI
SERATA CON DJ SET: DJ MARKO’ – DJ HENRY B -  DJ CARLO DEE – DJ LUCA GUERRIERI – DJ TONY BARBATO

FONTANE LUMINOSE TRICOLORI E CORIANDOLI












Londra 2012 - Le Farfalle tornano sul podio! con il Bronzo di Londra sono 100 medaglie..!!!!!!
La Squadra Italiana di Ginnastica Ritmica - Elisa Santoni, Elisa Blanchi, Anzhelika Savrayuk, Marta Pagnini, Romina Laurito e Andreea Stefanescu – si aggiudica la medaglia di bronzo con il punteggio complessivo di 55.450. L’oro va alla Russia, per la terza volta consecutiva dopo Atene e Pechino, al termine di due buone esecuzioni ed in virtù del totale di 57.000. Argento alla Bielorussia (55.500), che approfitta di una perdita del nastro da parte delle azzurre. Respinti due reclami di Ucraina e Spagna. Le ragazze di Emanuela Maccarani tornano così sul podio olimpico dopo l’argento ai Giochi del 2004.



S-T-R-E-P-I-T-O-S-E!
non ci sono parole per descrivere il debutto olimpico sulla pedana della Wembley Arena da parte delle nostre Farfalle (Elisa Santoni, Elisa Blanchi, Anzhelika Savrayuk, Romina Laurito, Marta Pagnini e Andreea Stefanescu), allenate da Emanuela Maccarani. 28.100 il punteggio attribuito da parte della giuria alle nostre Campionesse. In particolare è la nota “D” di 9.400, a impreziosire il nostro punteggio! A cui si aggiungono il 9.500 nell’artistico e 9.200 in esecuzione. Poco meno di due decimi ci separano dalla Russia (oggi prima con 28.375). Terza la Bielorussia con 27.900. “Abbiamo rotto il ghiaccio – ha spiegato Angie Savrayuk nella mixed zone subito dopo la gara – abbiamo fatto un’ottima prova e siamo soddisfatte. Domani speriamo di far bene”. Anche il capitano Elisa Santoni è felice: “Possiamo giocarcela e ci fa piacere essere salde in zona podio. Ora non ci resta che rimanere concentrate per domani”. Anche per Marta Pagnini, alla sua prima esperienza olimpica, è stato un debutto coi fiocchi: “L’emozione si è fatta sentire sin dalle prove pedana. Oggi è stato veramente bello. Desidero ringraziare tutto il pubblico che è venuto fin qui a sostenerci. E poi voglio salutare e ringraziare le nostre compagne che sono rimaste a casa”. Domani seconda rotazione ai tre nastri e due cerchi. Testa e cuore! Sempre.


Londra 2012: in bocca al lupo ragazze!
Emanuela Maccarani sorridente, serena e pronta ad affrontare una nuova avventura insieme a “questa squadra”. La sua. Le sue Farfalle non stanno più nella pelle. Londra è il loro sogno. Un sogno realizzato verrebbe da dire, qualunque si il risultato, questa squadra dopo Pechino c’ha creduto e ha saputo rimetttersi in gioco, dominando il quadriennio olimpico con tre titoli mondiali consecutivi. Dunque, come di consuetudine alla vigilia della partenza, non poteva mancare il video-messaggio con i tanti “in bocca al lupo” lasciati da genitori, amici, parenti, fidanzati, allenatrici e compagne di squadra. E naturalmente anche da parte di Emanuela che ha voluto lasciare il suo pensiero alle sei Campionesse del Mondo (Elisa Santoni, Elisa Blanchi, Anzhelika Savrayuk, Romina Laurito, Marta Pagnini e Andreea Stefanescu). In bocca al lupo ragazze: “testa e cuore”! Sempre.


Londra 2012: si parte!
Londra le aspetta a braccia aperte! prima di partire dal Villaggio il Girasole a Follonica, sede della preparazione Pre Olimpica, la delegazione azzurra al gran completo con lostaff Tecnico Emanuela Maccarani, Valentina Rovetta, e Klarita Kodrasono di Klara Kodra, le Farfalle Elisa Santoni, Elisa Blanchi, Romina Laurito, Anzhelika Savrjuk. Andreea Stefanescu, Marta Pagnini . “in bocca al lupo” e forza Ragazze, : volate in alto!




Guarda le foto


“Questa Squadra“ - Giovedì 26 luglio alle ore 21.30 (Giardino Casello Idraulico, via Roma)

“Questa Squadra“, il libro di Emanuela Maccarani fa tappa a Follonica. La cittadina toscana, che da anni ospita l’allenatrice più medagliata della storia della ginnastica ritmica e le sue Farfalle, rende omaggio a Emanuela e alla Squadra Nazionale. Giovedì 26 luglio alle ore 21.30 (Giardino Casello Idraulico, via Roma), ci sarà una nuova presentazione del libro con la partecipazione dell’Assessore alla Cultura Andrea Benini, dell’Assessore allo Sport Davide Novelli e, naturalmente, di Emanuela Maccarani accompagnata dalle Farfalle al gran completo. Una nuova occasione per conoscere dal vivo una fra le storie più belle dello sport italiano. Al termine autografi per tutti.



A grande richiesta martedì 17 luglio, dalle ore 19.30, su Rai Sport 1 sarà trasmessa la sintesi del Torneo Pre Olimpico “Città di Follonica” che si è svolto il 7 luglio scorso al Pala Golfo, fra le nazionali di Italia, Germania ed Egitto. Una bella occasione per chi si fosse perso l’appuntamento a Follonica. La telecronaca è di Andrea Fusco e il commento tecnico di Isabella Zunino Reggio.


Italia in partenza dalla Maremma per Minsk
per l'ultima gara di Coppa del Mondo prima della Partenza per Londra in programma dal 13 al 15 Luglio p.v dalla cittadina del Golfo sono partite per la trasferta in Bielorussia, con l'allenatrice responsabile Emanuela Maccarani, Valentina Rovetta (assistente) Klarita Kodra (insegnante di danza), Nicola Appella (Fisioterapista)le ginnaste : Elisa Santoni, Elisa Blanchi, Angelika Savrajuk, Romina Laurito, Marta Pagni, Andreea Stefanescu
L’orario riportato è quello locale (Bielorussia). L’Italia è un’ora indietro, di conseguenza la prima gara di venerdì (squadre a partire dalle 15.20) sarà trasmessa in streaming, connessione permettendo, a partire dalle ore 14.20. Ulteriori info e dettagli nelle prossime ore.


All’Italia il Trofeo Città di Follonica
Comunicato stampa Pre Olimpica
Gonfalone del Comune di Follonica in testa, per la gioia dell’Assessore allo Sport Davide Novelli. L’Inno di Mameli, cantato a squarciagola da spalti gremiti, malgrado il gran caldo. La cittadina che può ormai considerarsi di diritto il rifugio estivo delle Farfalle iridate, il luogo dove hanno costruito i loro recenti successi, si è data appuntamento al Palagolfo per l’ultimo incontro casalingo prima della partenza per Londra, fissata il 4 agosto. A causa del forfait della Grecia il triangolare si trasforma in un bilaterale amichevole tra Italia e Germania, con la presenza singola dell’egiziana Aisha Hany Elkolaly. Ebbene di fronte alle rispettive giudici internazionali, coordinate in giuria superiore dalle nostre Daniela Delle Chiaie e Marina Piazza, le ragazze di Emanuela Maccarani si sono imposte con il punteggio complessivo di 55.900. La Santoni è compagne si sono rese protagoniste di due ottime esecuzioni, sia alle 5 palle (28.250) sia ai 3 nastri e 2 cerchi (27.650). Distanti le tedesche, con il loro 51.575 frutto di un 26.100 nella prova con l’attrezzo singolo e il 25.475 in quella con il doppio. “Questo appuntamento vi deve servire per liberarvi di qualche tossina – ha detto il Presidente FGI Riccardo Agabio alle sue ginnaste prima dell’inizio dell’incontro, riferendosi, neanche troppo velatamente, alla recente esperienza europea di Nizhny Novgorod – Manca poco all’Olimpiade, è vero! Proviamo a considerarla un esame di Stato, dove voi arrivate senza dubbio preparate. Avete studiato tanto, chiudendo il quadriennio a pieni voti. Andate a Londra serene e fate vedere cosa sapete fare”. A pieni voti, già, come dimostrano le tre medaglie mondiali incorniciate in un quadretto che lo stesso prof. Agabio ha consegnato alla Maccarani, dono delle sue stesse ginnaste. Applausi e abbracci, all’interno di un gruppo granitico, forse irripetibile, che proprio per questo motivo va amato, ammirato, rispettato. Tra tutte quelle meraviglie al femminile spiccava la figura paterna del Presidente federale, l’ideatore del Centro Tecnico Federale di Desio. Sotto sotto, però, vorrebbero tutti festeggiarne un’altra, dello stesso colore, tra poco più di un mese, il 12 agosto. “La cultura della sconfitta nello sport è importante – conclude Agabio – un valore da insegnare alle giovani generazioni. Però, scusate, ma in questo caso noi andremo Oltremanica con un unico obiettivo, vincere!”.Intanto la di Ritmica si porta a casa anche il Trofeo Città di Follonica, con il totale di 163.925 (contro il 157.700 della Germania), frutto della sommatoria del punteggio di squadra con quello individuale. In questa gara, infatti, si mette in luce la sette volte campionessa italiana Julieta Cantaluppi, prossima anche lei all’evento londinese. L’idolo di Fabriano mette insieme 108.025 punti, lasciandosi alle spalle la teutonica Laura Jung (106.125) e la teatina Chiara Di Battista (103.250). A seguire, nell’ordine, Jana Berezko Marggrander (101.825), la terza azzurra Alessia Russo (101.450) e l’egiziana Elkolaly (89.850). Premiazioni effettuate dal Vice Presidente Vicario Matildio Paccotti e dal Presidente del Comitato Regionale Toscana, l’avv.Grazia Ciarlitto, da Paolo Ignesti, Presidente Coni Regionale e Luca Speroni, in rappresentanza dell’Istituto Monte Paschi di Siena, sponsor dell’evento follonichese insieme a quelli federali, Rana e Freddy.

Guarda le foto


Conferenza stampa Palagolfo
Il prossimo sette luglio si svolgerà al Palagolfo di Follonica il Torneo internazionale preolimpico di ginnastica ritmica un evento di grande rilevanza sportiva nel segno di una tradizione improntata sul lungo sodalizio tra la Città di Follonica e la Ginnastica Ritmica Nazionale. Infatti da molti anni la Cittadina tirrenica ospita, durante il periodo di preparazione estiva, che precede i più importanti avvenimenti agonistici, le Ginnaste Nazionali ed in particolare la Squadra Nazionale di Ritmica: questo ha reso Follonica sede naturale di questo evento che, a pochi giorni dalle Olimpiadi vede impegnate la Squadra Italiana in un triangolare con le Nazionali di Germania e Grecia prossime avversarie a Londra. Le rappresentative si confronteranno sui programmi di gara che saranno presentati ai prossimi Giochi Olimpici di Londra, quindi l’esercizio con le cinque palle e quello con due cerchi e tre nastri. Sarà quindi possibile vedere in Italia e precisamente a Follonica, le nostre “Farfalle d’oro”, tre volte campionesse del mondo e campionesse del mondo in carica, prima dell’attesissimo appuntamento Olimpico. La gara preolimpica riguarda anche le individualiste di Italia Germania e Grecia che presenteranno il programma completo con i quattro attrezzi : cerchio, palla, clavette e nastro. Gareggerà per l’Italia anche la pluricampionessa italiana assoluta Julieta Cantaluppi, che si è qualificata all’Olimpiade di Londra grazie ad un ottimo piazzamento al campionato del Mondo di Montpellier. Per le Federazioni di Germania e Grecia saranno presenti rispettivamente Laura Jung e Jana Berezko-Margrander, nonché Varvara Filiou presente anche lei come la Jung a Londra.

La manifestazione è organizzata dal Comitato Regionale Toscana con il supporto della Federazione Ginnastica d’Italia e della Città di Follonica. Si svolge con il patrocinio della Regione Toscana e della Provincia di Grosseto. L’organizzazione è sostenuta oltre che dagli sponsor federali Giovanni Rana e Freddy da alcune aziende private locali e dall’istituto Monte dei Paschi di Siena. A tutti loro va il nostro ringraziamento per aver reso possibile la realizzazione dell’evento.

Lo spettacolo di Ginnastica che avremo occasione di vedere al Palagolfo di Follonica il 7 luglio, con inizio alle ore 21 sarà all’altezza delle migliori aspettative, un evento da non perdere. Ingresso posto unico 10 euro.

La conferenza stampa di presentazione dell’evento si è tenuta oggi alle ore 12 presso il Palagolfo alla presenza di Grazia Ciarlitto Presidente del Comitato Regionale Toscana FGI, Davide Novelli Assessore allo sport del Comune di Follonica, Sergio Presidente del Consiglio Provinciale della Provincia di Grosseto, Luca Speroni in rappresentanza dell’Istituto Monte dei Paschi Siena, Pier Paolo Bonelli delegato provinciale FGI. Sono intervenute anche per un saluto le Farfalle iridate: Elisa Santoni, Elisa Blanchi, Anzhelika Savrajuk, Romina Laurito, Marta Pagnini, Andrea Stefanescu, Giulia Galtarossa dell’Aeronautica Militare e Chiara Ianni, Camilla Bini, Camilla Patriarca con Emanuela Maccarani, Valentina Rovetta, Klarita Kodra e Francesca Pasinetti.


Il giorno 7 luglio alle ore 21 al Pala Golfo di Follonica (via Sanzio), la "casa" estiva delle tre volte Campionesse del Mondo, il Comitato Regionale Toscana della Fgi e il Comune Città di Follonica presentano il Torneo Pre Olimpico di Ginnastica Ritmica fra le nazionali di Italia, Germania e Grecia. in collaborazione alla Federazione Ginnastica D'Italia , Aeronautica Militare, Pro Loco Follonica, Follonica Sport con il Patrocinio della Regione Toscana, Provincia di Grosseto , oltre alla competizione a squadre ci sarà anche il Concorso generale riservato alle individualiste. Un appuntamento importante a un mese di distanza dai Giochi olimpici

Sarà probabilmente l'ultima occasione, prima di Londra, di vedere in azione le Farfalle iridate (Elisa Santoni, Elisa Blanchi, Anzhelika Savrayuk, Romina Laurito, Marta Pagnini e Andreea Stefanescu) allenate da Emanuela Maccarani. Il costo per assistere alla manifestazione è di 10 €. I biglietti possono essere acquistati direttamente al palazzetto (apertura ore 20.15), oppure tramite la prevendita effettuata dalla Pro Loco di Follonica (tel. 0566 - 52012 - email: info@prolocofollonica.it). Per info e convenzioni di hotel e ristoranti: www.prolocofollonica.it. Potete consultare anche la pagina di Facebook dedicata all'evento: facebook/torneo-preolimpico-follonica.



Guarda le foto



World Cup Sofia - Italia conquista tre medaglie D'Argento , una nel C.G e due nelle finali per attrezzo.

E fanno 95: tre nuove medaglia si aggiungono allo straordinario palmares della Squadra nazionale italiana di Ginnastica Ritmica. Le Farfalle azzurre (Elisa Santoni, Elisa Blanchi, Anzhelika Savrayuk, Romina Laurito, Marta Pagnini e Andreea Stefanescu) allenate da Emanuela Maccarani salgono sul secondo gradino del podio della World Cup di Sofia .Questi i punteggi del Concorso Generale di venerdi maggio : Italia (p.55.450), dietro alla Bulgaria (p.56.100) che, improvvisamente, in casa propria, riesce a staccare di oltre 6 decimi le tre volte campionesse del Mondo, protagoniste di due impeccabili performance. L'ultima apparizione del gruppo di casa risale a Kiev, poco più di due mesi fa, dove le ginnaste bulgare avevano vinto un bronzo, ad oltre tre punti di distacco dalle nostre ginnaste, regine all-arounder. Poi, della Bulgaria si sono perse le tracce.
Nella giornata conclusiva della Coppa del Mondo di Sofia. Giornata di specialità le Farfalle azzurre, si devono accontentare di due argenti. Sarà destino, ma la Santoni e compagne, che vincono ovunque, qui in Bulgaria non ci riescono proprio. Era successo la scorsa estate, il 21 agosto, con la piazza d’onore ai nastri e cerchi, addirittura fuori dalla finale con le palle e quinte nel completo. Un mese dopo avrebbero dominato il Mondiale a Montpellier. Pensiamo, allora, che perdere la rassegna balcanica sia un segno di buon auspicio, foriero di chissà quali altri successi. Altrimenti non si spiega come le tre volte campionesse iridate possano chiudere, senza errori, a mezzo decimo dalla Spagna, nell’esercizio con i due attrezzi, e a un decimo dalle padrone di casa, in quello con l’attrezzo singolo. Assente la Russia, sempre terza la Bielorussia. Continuiamo a credere che questi siano episodi isolati, perché se, al contrario, fossero qualcosa di diverso, a rimetterci non sarebbero soltanto le nostre ragazze, ma la credibilità stessa della Ginnastica Ritmica



Sabato 28 Aprile Paladesio

Presentazione del libro "Questa Squadra"

Guarda le foto



Questa squadra: l’allenatrice Emanuela Maccarani racconta in un libro le Farfalle della Ginnastica ritmica

Il 30 aprile, arriverà sugli scaffali di tutta Italia il libro Questo squadra - La ginnastica ritmica, le Farfalle, la mia vita (Dalai Editore) scritto da Emanuela Maccarani con Ilaria Brugnotti. Il volume ripercorre le vittorie e i segreti della squadra che ha portato l'Italia al vertice della Ginnastica ritmica con la guida di Emanuela Maccarani. L'allenatrice più medagliata di sempre racconta le e vicissitudini, le emozioni, le delusioni, le conquiste, le rinunce, i sacrifici, le sconfitte e le vittorie. Questa squadra è il modo in cui Emanuela definisce le ragazze che hanno reso possibile negli anni la conquista di 89 medaglie e tre titoli mondiali consecutivi conquistati dal 2009 al 2011, in attesa dell'appuntamento con l'Olimpiade di Londra.


World Cup Pesaro : La squadra conquista ORO, ARGENTO, BRONZO....e l'inno di Mameli...!!!!!

Pesaro - All’Adriatic Arena per la IV Coppa del Mondo di Ginnastica Ritmica. Le Farfalle azzurre – Elisa Santoni, Elisa Blanchi, Romina Laurito, Anzhelika Savrayuk, Marta Pagnini ed Andrea Stefanescu – conquistano la medaglia d’oro nell’esercizio con i 2 cerchi e i 3 nastri con il punteggio di 28.200. Piazza d’onore per la Bielorussia che con 27.350 stacca al terzo posto Israele, bronzo a quota 26.650. Gli avieri dell’Aeronautica militare hanno fatto risuonare l’inno di Mameli di fronte ad oltre 5.000 tifosi entusiasti, ottenendo il punteggio più alto di sempre nell’Artistico (9.650) e nel D2 (9.500). Una prestazione tanto più straordinaria se si pensa che nella finale precedente, quella con le 5 palle, l’Italia aveva accusato una grave perdita d’attrezzo proprio nella figura conclusiva. Il conseguente bronzo con 27.350, dietro le rivali storiche della Russia (28.325) e la solita Bielorussia, seconda con 27.900, chiude una manifestazione nella quale la Santoni e compagne, con tre medaglie, hanno lanciato la sfida definitiva al podio Europeo di Niznij Novgorod (29 maggio – 3 giugno) e, soprattutto, a quello olimpico. “Malgrado l’errore nelle 5 palle – ha dichiarato la capitana di Roma – abbiamo mantenuto la concentrazione, dimostrando che questo gruppo non si arrende mai. Per noi era un test importante, ci tenevamo a far bene davanti al nostro pubblico. I programmi strutturalmente sono gli stessi dei Mondiali di Montpellier, con qualche miglioria. Adesso lavoreremo nei prossimi 100 giorni (tanti ne mancano ormai ai Giochi di Londra ndr.) per raggiungere la perfezione. Siamo contente di aver scatenato un tale entusiasmo intorno alla Ginnastica in generale e alla Ritmica in particolare. Abbiamo bisogno di sentire il sostegno della gente e con il passare degli anni questo sostegno cresce sempre di più. Personalmente sono molto soddisfatta, rientravo da un infortunio che mi aveva tenuta lontano dalla pedana nella precedente tappa di Coppa del Mondo a Kiev. Non vedevo l’ora di tornare, l’adrenalina era a mille e sono felice di aver regalato l’ennesima gioia al mio Paese, alla Federazione e all’Aeronautica Militare”. Adesso le Farfalle iridate di Emanuela Maccarani sono attese da un momento istituzionale importantissimo. Mercoledì 18 riceveranno, infatti, i Collari d’Onore al Merito Sportivo per i tre titoli mondiali dalle mani del Presidente del Consiglio, Mario Monti.

Guarda le foto


Sabato 7 Aprile

Sabato 7 aprile si terrà, a partire dalle 15.30, un nuovo allenamento “a porte aperte” con la Squadra nazionale. A pochi giorni di distanza dalla tappa di World Cup do Pesaro, le Farfalle di Emanuela Maccarani aspettano i fan al Pala Desio per mostrare nuovamente le due spettacolari composizioni “Olimpiche” alle 5 palle e ai tre nastri e due cerchi. Un’occasione per ammirare dal vivo, ancora una volta, le Campionesse del Mondo e per scambiarsi gli auguri di Pasqua.


ROMA - La Palma d’Oro l’allenatrice responsabile Emanuela Maccarani, i collari d'oro alle Farfalle Azzurre

l Coni ha reso noto che il 18 aprile, a partire dalle 9.30, si terrà la Cerimonia di Consegna dei Collari d’Oro al Merito Sportivo e dei Diplomi d’Onore presso il Salone d’Onore al Foro Italico, alla presenza del Presidente del Consiglio dei Ministri, il prof. Mario Monti. Tra i premiati le Farfalle della Ginnastica Ritmica - Elisa Santoni, Elisa Blanchi, Anzhelika Savrayuk e Romina Laurito, per tutti e tre i mondiali vinti nel quadriennio in corso, Giulia Galtarossa e Daniela Masseroni, in particolare, per le edizioni di Miè 2009 e Mosca 2010, Marta Pagnini e Andreea Stefanescu per l’ultima a Montpellier nel 2011. Insieme agli otto avieri dell’Aeronautica Militare riceveranno la Palma d’Oro l’allenatrice responsabile del gruppo di Desio, Emanuela Maccarani, e la Direttrice Tecnica Nazionale della Sezione di Ritmica, la prof. Marina Piazza. Il Collare d’Oro, ossia la massima onorificenza conferita dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano, andrà anche a due società affiliate alla Federazione Ginnastica d’Italia.

Guarda le foto


L’Italia conclude l’esperienza di Kiev con altre medaglie preziose: due bronzi vinti in entrambe le finali di specialità alle cinque palle e ai tre nastri e due cerchi. Le Farfalle iridate (Elisa Blanchi, Anzhelika Savrayuk, Romina Laurito, Marta Pagnini, Andreea Stefanescu e Chiara Ianni) allenate da Emanuela Maccarani, coadiuvata dalle tecniche Valentina Rovetta, Francesca Pasinetti e dalla coreografa Klara Kodra, sono state protagoniste di due splendide performance poco valorizzate dalla giuria. La scuola italiana è da anni apprezzata in tutto il mondo per la spettacolarità e difficoltà delle composizioni: oggi le nostre esecuzioni avrebbero certamente meritato una nota superiore. Coloro che hanno potuto assitere, grazie alla diretta streaming, agli esercizi delle Farfalle non potranno dimenticare l’incalzante esecuzione alle cinque palle che, nonostante una piccola pedita subito recuperata, ha ottenuto il punteggio di 27.400, quasi un punto in meno rispetto a ieri (28.300). Anche nell’esercizio ai tre nastri e due cerchi, una vera e propria esplosione di fuochi d’artificio, le ginnaste hanno portato a termine una performance quasi impeccabile “premiata” con un misero 27.15. La Squadra nazionale torna in Italia con un oro vinto nel Concorso generale (quello che conta in chiave olimpica) e due medaglie di bronzo. L’appuntamento più atteso ora è fissato per il 13 aprile, quando all’Adriatic Arena di Pesaro, si aprirà una nuova tappa di Coppa del Mondo.

Guarda le foto


Kiev 2012: le ginnaste convocate per la Coppa del Mondo

Le tre volte campionesse del mondo, infatti, partiranno domani mercoledì 14 Marzo alla volta di Kiev, per prender parte, dal 16 al 18 marzo, alla prima tappa di World Cup. La manifestazione FIG, che si articola in otto prove, passerà anche dall’Italia, e precisamente a Pesaro, dal 13 al 15 aprile. Il circus dei piccoli attrezzi si sposterà poi a Penza, in Russia, per la terza giornata del 28 e 29 aprile, a Sofia, in Bulgaria (5-6 maggio), Corbeil-Essonnes, in Francia (11-13 maggio), Tashkent in Uzbekistan (18-20 maggio), per concludersi dal 13 al 15 luglio, cioè a ridosso dei Giochi Olimpici, a Minsk in Bielorussia. Nello Sport Palace della capitale ucraina vedremo in pedana le atlete dell’Aeronautica Militare Elisa Blanchi, Romina Laurito, Marta Pagnini, Andreea Stefanescu e Anzhelika Savrayuk con la ginnasta dell’Armonia D’Abruzzo, Chiara Ianni, chiamata a sostituire Elisa Santoni nei cerchi e nastri. La capitana, afflitta da un piccolo problema fisico, sarà comunque al seguito del gruppo, guidato dalla prof.ssa Marina Piazza, insieme all’allenatrice Emanuela Maccarani, l’assistente Valentina Rovetta e il fisioterapista Nicola Appella.


Allenamento di controllo per il Team Italia di Ritmica:

Sabato 10 Marzo alle ore 15,30 presso il Palazzetto dello Sport a Desio via Atleti Azzurri D'Italia, allenamento di controllo della Squadra Nazionale di Ginnastica Ritmica e Individualiste, in preparazione alla prossima gara di Coppa del Mondo che si svolgera dal 16 al 18 Marzo a Kiev (Ucraina), ingresso libero.


VENERDI 2 MARZO ZELIG OSPITA LE TRE VOLTE CAMPIONESSE DEL MONDO DI GINNASTICA RITMICA
Orchestrati da Claudio Bisio e Paola Cortellesi, sul palco del Teatro degli Arcimboldi di Milano le tre volte Campionesse del Mondo venerdì sera 2 Marzo ore 21.00, tutte e 10 le ginnaste del Team Italia, si esibiranno sul palco del Teatro Arcimboldi accompagnate dallo staff Tecnico con Emanuela Maccarani, Valentina Rovetta, Francesca Pasinetti e Klarita Kodra.

Dietro le quinte, lo storico gruppo di lavoro: Gino & Michele e Giancarlo Bozzo insieme al collaudato e nutrito gruppo di coautori. Roberto Bosatra è il produttore Bananas e Giuseppe Ioppolo il produttore Mediaset. Le scene sono di Enrico Dusi e le luci di Daniele Savi. Paola Folli è la vocal coach e le coreografie sono di Mirella Rosso.

Guarda le foto


A Ferrara tornano le Farfalle
Dopo lo straordinario successo dello scorso anno, anche quest'anno la Putinati avrà l'onore di ospitare la Squadra Nazionale per una giornata di allenamento che si concluderà con una esibizione aperta al pubblico dove avremo la possibilità di ammirare gli esercizi che la Nazionale sta preparando in previsione delle Olimpiadi di Londra di questa estate. Segnatevelo sul calendario, giovedi 23 febbraio ore 21, e se avete già qualche impegno, spostatelo perchè se amate la ginnastica ritmica, questa occasione non ve la potete proprio perdere.

Il nostro ringraziamento va, prima di tutto, all'allenatrice della Nazionale la Prof.ssa Emanuela Maccarani che ha accettato l'invito di Livia Ghetti (complice anche l'indisponibilità del palazzetto di Desio a causa della partita di basket di Eurolega) ed alle sue atlete, ma va doverosamente esteso alla Federazione, al Comitato Provinciale del CONI, alle istituzioni del Comune di Ferrara ed al nostro sponsor CARIFE che ci stanno supportando in questa iniziativa. Ma tutto questo non varrebbe nulla se non ci sarete voi a rendere con il vostro calore ed il vostro entusiasmo, questa serata, una cosa speciale. Vi aspettiamo numerosi.


Esibizione della Squadra Nazionale - Sabato 4 Febbraio (dalle ore 15,30) Paladesio (Desio) ingresso libero.